È passato il termine per l'iscrizione all'università? Niente panico! Ecco come puoi fare

Se il termine per le iscrizioni ti è sfuggito, devi sapere che in alcuni casi le università contemplano la possibilità di iscriversi in ritardo. Ecco come puoi procedere

Può capitare: forse sei stato indeciso fino ad ora su cosa volevi fare, o sei stato distratto da altre cose, e la scadenza per l'iscrizione all'università è passata senza che te ne accorgessi. Per fortuna in alcuni casi le università contemplano la possibilità di iscriversi in ritardo.

Vediamo come procedere!

Facoltà a numero chiuso

Partiamo dalle facoltà a numero programmato, come medicina, dove è necessario sostenere e superare un test d’ingresso. In queste facoltà è il Ministero dell’Istruzione a stabilire non solo la data del test, ma anche quella entro cui immatricolarsi, una volta pubblicate le graduatorie nazionali.

In queste facoltà, purtroppo, non esiste la possibilità di prorogare i termini d’iscrizione. È però possibile iscriversi a una facoltà alternativa a numero aperto e tentare il test l’anno successivo: in questo modo, sostenendo alcuni esami, potresti farteli riconoscere per la tua carriera. 
È anche possibile iscriversi a un'università telematica: atenei ai quali, in molti casi, ci si può iscrivere tutto l’anno.

Facoltà a numero aperto

Passiamo ora alle facoltà a numero aperto: in questo caso, il periodo di immatricolazione è stabilito dalle singole università. Generalmente, è possibile iscriversi al primo anno da luglio a fine settembre-metà ottobre.

Ogni Ateneo stabilisce anche se e entro quale data consentire l’iscrizione in ritardo. In generale, è possibile immatricolarsi in ritardo entro dicembre o gennaio. Per conoscere la data esatta è necessario consultare il sito ufficiale dell’università.

Tutte le informazioni dettagliate, la modulistica e i documenti richiesti possono, ovviamente, essere reperiti anche presso la Segreteria studenti.

In molti casi andrà anche inserita la motivazione per l’iscrizione in ritardo all'interno della domanda di ammissione, che dovrà essere accettata dal Rettore dell’Ateneo.

Inoltre, oltre al pagamento della tassa di iscrizione, si dovrà pagare anche una mora o sovrattassa. In alcuni Atenei è prevista una quota fissa (in genere tra i 65 e i 100 euro), mentre altre università stabiliscono l'entità della mora in relazione al ritardo rispetto ai termini regolari d’iscrizione.

Traduttore: l'arte di rendere universale la letteratura

Iscriversi ai corsi di laurea del Campus di Forlì

Studiare all'estero è facile, se sai come farlo!

Iscrizione università: i manuali più venduti sul web

Quale università? Anno accademico 2019-2020. Guida completa agli studi post-diploma

Dall'Università al Lavoro 2: Una scelta consapevole per costruire il tuo futuro. Guida all'Università 2019/2020

Prima Di Iniziare l'Università: Tutto quello che devi sapere per evitare i gravissimi errori che il 99% degli studenti commette fin dai primi mesi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come Laurearsi Velocemente e con Voti Alti: anche se non puoi seguire tutte le lezioni e senza rinunciare alla tua vita sociale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
ForlìToday è in caricamento