Si parte in Erasmus: tutte le informazioni per il viaggio-studio all'estero

Ci sono molte valide ragioni per tentare l'esperienza dell'Erasmus: un ottimo modo per imparare una lingua straniera, ma anche per conquistare l'indipendenza

Ogni anno tanti studenti universitari decidono di partire con l'Erasmus e andare a studiare all'estero. L'Erasmus è il celebre programma di scambio internazionale che permette di svolgere parte del proprio percorso universitario, fino a dodici mesi, in un altro paese europeo, frequentando corsi e sostenendo esami.

Il progetto di scambio culturale prende il suo nome da Erasmo da Rotterdam, filosofo e umanista del Cinquecento, ma in effetti la parola Erasmus è anche un acronimo: European Region Action Scheme for the Mobility of University Students. Il programma di mobilità studentesca è stato creato nel 1987 per permettere agli studenti dell'Unione europea di viaggiare e apprezzare la cultura dei vari Stati componenti della Comunità e, allo stesso tempo avanzare nel proprio percorso di studi sostenendo esami e aggiungendo un'esperienza internazionale al proprio curriculum.

Se ogni anno migliaia di universitari entrano a far parte del progetto Erasmus un motivo c'è, anzi, ce ne sono diversi. Andiamoli a scoprire.

Imparare una lingua straniera

Parlare una lingua straniera è una delle prime motivazioni che spingono uno studente a scegliere l'Erasmus. Questo vale tanto per chi già ha una buona conoscenza di un idioma straniero, quanto per chi è ancora alle prime armi. Grazie alla totale immersione nella realtà del Paese ospitante, seguendo le lezioni, comunicando con gli studenti del luogo o altri ragazzi che partecipano all'Erasmus e vivendo la vita dello Stato estero, imparare la nuova lingua finisce per essere naturale e semplice.

Fare nuove conoscenze

Una volta risolto il gap linguistico sarà ancor più facile costruire relazioni interpersonali e farsi nuovi amici. Questo è in effetti uno degli obiettivi stessi dell'Erasmus: condividere la propria cultura con quella degli altri Paesi europei. Un'opportunità da non sottovalutare, perché crearsi una base relazionale all'estero può essere utile e invitante anche per futuri percorsi di studio o professionali.

Conquistare l'indipendenza

Se studiare fuori sede serve a maturare, fare l’Erasmus permette ancor più di rendersi indipendenti. Questo perchè dovendo vivere da soli e all'estero, si è costretti a superare gli ostacoli da soli, chiedendo informazioni in ligua straniera, facendo la spesa e occupandosi di varie faccende quotidiane. Uno scoglio che spaventa molti giovani, ma che diventa poi un'arma a proprio favore una volta superati timori e difficoltà.

Riconoscimenti e curriculum

Diversamente da come alcuni pensano, l'Erasmus non è una perdita di tempo. A condizione che lo studente si impegni nello studio e nel superamento degli esami che siè prefissato di seguire, il giovane in Erasmus con il Learning agreement vedrà riconosciuti tutti gli esami sostenuti durante l’Erasmus.
E questo contribuirà a migliorare in positivo il suo curriculum vitae. Infatti, secondo varie ricerche, un gran numero di aziende richiede ai candidati la conoscenza di almeno una lingua straniera e, in certi casi, viene molto apprezzata un'esperienza all'estero certificata.

Dove informarsi per l'Erasmus a Forlì

Il servizio relazioni internazionali coordina i programmi di mobilità internazionale per studio e tirocinio e fornisce informazioni relative a opportunità di studio, tirocinio nell'ambito di accordi con università estere. Il servizio inoltre accoglie e supporta gli studenti stranieri in scambio e i docenti/personale amministrativo in visita presso la sede di Forlì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Ufficio Relazioni Internazionali di Forlì si trova al Piano Terra del Padiglione Melandri in Piazzale Solieri 1.
Orari di apertura: Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: 9.00 - 11.00. Martedì, giovedì 13.00 - 14.00.
E-mail: campusforli.uri@unibo.it
Telefono: 0543 374847 - 0543 374835 - 0543 374148

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Forlì il ritorno della scuola agraria: per gli studenti anche una serra didattica di 2.500 metri quadrati

  • Libri di testo, il solito dramma? Ecco come dare un taglio alle spese e riceverli a casa in 24 ore!

  • Primo giorno di scuola, forze di polizia in campo tra viabilità, distanziamenti e mascherine

  • Forlimpopoli, presentati i due nuovi scuolabus: operativi già da lunedì 14 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento