rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
energia

Riqualificazione energetica di alberghi e negozi: riaperto il bando

Tra gli investimenti ammissibili figurano: interventi integrati di risparmio energetico o di miglioramento dell’efficienza energetica e impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili; installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili

La Regione Emilia-Romagna ha riaperto il bando per la riqualificazione energetica di imprese turistiche e commerciali, inclusi gli stabilimenti termali finanziato con l'Asse III - Qualificazione energetico ambientale e sviluppo sostenibile. Le domande devono essere inviate entro il 30 settembre esclusivamente on line, collegandosi all'applicativo web Sfinge”. “Si tratta - illustra il consigliere regionale Pd Tiziano Alessandrini - di un importante contributo alla qualificazione ambientale ed energetica del sistema produttivo regionale, in particolare dei settori del commercio e del turismo, attraverso il cofinanziamento di interventi che mirano a promuovere il risparmio energetico, l’uso efficiente dell’energia e la valorizzazione delle fonti rinnovabili.

“Con questo bando - conclude - guardiamo ad un territorio regionale più efficiente, innovativo e più rispettoso dell’ambiente e dei cittadini che vi abitano”. Tra gli investimenti ammissibili figurano: interventi integrati di risparmio energetico o di miglioramento dell’efficienza energetica e impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili; installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili. I progetti presentati, per essere ammessi, dovranno comportare una spesa non inferiore a 20mila euro. Il contributo regionale è concesso nell’ambito della regola del “de minimis”, nella misura massima del 40% delle spese ammesse e fino ad un massimo di 150mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione energetica di alberghi e negozi: riaperto il bando

ForlìToday è in caricamento