La natura della Romagna: si svela una nuova guida

Il libro è realizzato dall’assessorato della Regione Emilia-Romagna alla Difesa del Suolo e della Costa, Protezione civile, Politiche ambientali e della Montagna

Un volto importante della Romagna è quello della sua natura. Una natura davvero eccezionale, o meglio dire dotata di un’elevata biodiversità, stando a quanto riportato negli elenchi presenti a Bruxelles. Si tratta della natura comunitaria, in altre parole quella che l’Unione Europea ha stabilito di proteggere in quanto rara, minacciata e importante. La Romagna, diversamente a quanto si possa pensare (in effetti viene ricordata maggiormente per le sue spiagge), possiede una ricchezza di specie animali, vegetali e di habitat, tra le più elevate del continente europeo. Per celebrare questo significativo dato, raccontare e descrivere ogni sito di questa rete romagnola della naturalità d’importanza europea, è stata appena pubblicata una guida dal titolo “La Rete Natura 2000 della Romagna”.

Il libro, realizzato dall’assessorato della Regione Emilia-Romagna alla Difesa del Suolo e della Costa, Protezione civile, Politiche ambientali e della Montagna, verrà presentato in anteprima in una giornata appositamente promossa dall'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità-Romagna, unitamente alla Regione Emilia-Romagna e al Comune di Forlì, che si terrà mercoledì, alle 20.15, nel salone comunale di Forlì (Piazza Saffi, 8). Il libro sarà presentato attraverso l’intervento degli autori della guida, ricercatori e responsabili delle strutture regionali e locali per la gestione del patrimonio naturalistico della rete dei siti d’importanza europea, chiamata Rete Natura 2000. Ai partecipanti sarà distribuita gratuitamente una copia della pubblicazione.

Per mettere in pratica la conoscenza di questi siti naturalistici, domenica prossima sono previste due escursioni didattiche. Una, di intera giornata, alla scoperta della biodiversità del Sito di Rete Natura 2000 sul fiume Marecchia “Torriana, Montebello, Fiume Marecchia” (ritrovo alle ore 9.30 in Piazza Ganganelli a Santarcangelo di Romagna). L’altra, di mezza giornata, nel Sito di Rete Natura 2000 delle colline forlivesi “Pietramora, Ceparano, Rio Cozzi” (ritrovo alle ore 09.30 a Castrocaro Terme, presso parcheggio cimiteriale di Via Guglielmo Marconi, 93). Illustrano e guidano esperti dell’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità-Romagna e della Regione Emilia-Romagna. L’ingresso è libero e le attività gratuite. Per informazioni: fiorenzo.rossetti@ regione.emilia-romagna.it  – 0543 714313 – 338 2151442 www.parchiromagna.it, facebook “scuola parchi romagna”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia sui binari: circolazione dei treni rallentata al mattino tra Forlì e Faenza

  • Economia

    Atterriti i produttori di albicocche, pere e pesche. I danni del maltempo sono pesantissimi

  • Sport

    Addio al grande Niki Lauda, il ricordo di Marino Bartoletti: "Il tuo viso ha trovato la levigatezza della sua quiete"

  • Sport

    "I secondi posti servono a poco". Ma intanto la regolarità sta premiando Dovizioso e Marquez non scappa

I più letti della settimana

  • Non si presenta al lavoro da giorni, la sorella dà l'allarme: trovato morto in casa

  • Alluvione, lavori conclusi: sanato l'argine. Polemica sulle mancate casse di espansione

  • La disastrosa alluvione di Villafranca: centinaia di persone intrappolate, enormi danni

  • Continua il maggio vestito d'inverno, temperature in picchiata. E la diga tracima con la neve

  • Forte temporale colpisce il Forlivese, tanta pioggia in pochi minuti: diversi allagamenti

  • Alluvione a Villafranca: strade libere dall'acqua, cittadini alle prese coi danni

Torna su
ForlìToday è in caricamento