rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
life

Sblocca Italia e inceneritori, Forlì incontra il ministro Galletti: proposte e non proteste

"Serve una riforma normativa organica per regolare il ciclo integrato dei rifiuti, in cui siano previsti incentivi fiscali per riduzione e raccolta differenziata di qualità", afferma Bellini

Mercoledì mattina a Rimini incontro tra il Ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, e l'Assessore all'Ambiente del Comune di Forlì, Alberto Bellini, nell'ambito di Ecomondo, piattaforma di riferimento per il bacino del Mediterraneo per le strategie europee e internazionali su ecoinnovazione e trasformazione del rifiuto in risorsa. Al centro dei colloqui, il decreto legge Sblocca Italia e in particolare l'articolo 35 del decreto che prevede l'aumento di capacità degli inceneritori esistenti, la loro trasformazione in impianti energetici e la possibilità di trattare rifiuti da altre Regioni senza la necessità di pareri degli Enti locali.

L'Assessore Bellini ha preso parte alla delegazione di amministratori che hanno chiesto modifiche al provvedimento per promuovere il riciclo, il recupero e la riduzione dei rifiuti e non l'incenerimento. "Serve una riforma normativa organica per regolare il ciclo integrato dei rifiuti, in cui siano previsti incentivi fiscali per riduzione e raccolta differenziata di qualità mantenendo i vincoli dell'auto-sufficienza per lo smaltimento all'interno di macro-aree regionali - ha dichiarato Bellini -. Viceversa, l'attuale provvedimento appare orientato a fornire solo soluzioni emergenziali per le situazioni critiche".

Eventuali deroghe che prevedano flussi extra-regionali "dovrebbero essere solo temporanee e garantite attraverso elevate quote di compensazione economica a carico dei territori che producono i rifiuti - ha proseguito l'assessore all'Ambiente -.La realizzazione di una rete integrata di impianti di recupero e selezione rifiuti può consentire al paese oltre 600 milioni di euro di risparmi ogni anno, assumendo che la quota di materiale riciclato aumenti di 15 punti percentuali". Il Ministro ha apprezzato il metodo propositivo e partecipato e ha proposto di istituire un collegamento tra un tavolo tecnico in sede Anci e il Ministero dell'Ambiente per trovare soluzioni condivise.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sblocca Italia e inceneritori, Forlì incontra il ministro Galletti: proposte e non proteste

ForlìToday è in caricamento