rotate-mobile
life

"Sblocca Italia", proposte e non proteste: "sì al riciclo, no ai viaggi di rifiuti"

Il documento, sottoscritto da diverse associazioni ed esperti, propone l'adozione di strumenti fiscali per ridurre la quantità di rifiuti avviati a smaltimento e quindi superare le procedure di infrazione per il conferimento in discarica di rifiuti non controllati.

Lunedì,  a margine del convegno internazionale sulla prevenzione dei rifiuti, Alberto Bellini, Roberto Cavallo e Paolo Contò hanno presentato al Ministro Galletti un documento, che contiene proposte alternative ad art. 35 dello Sblocca Italia. Il documento, che è stato sottoscritto da diverse associazioni ed esperti, propone "l'adozione di strumenti fiscali per ridurre la quantità di rifiuti avviati a smaltimento, e quindi superare le procedure di infrazione per il conferimento in discarica di rifiuti non controllati".

Richieste inoltre "politiche fiscali per incentivare economicamente la riduzione dei rifiuti e la raccolta differenziata, insieme alla definizione di obiettivi di riciclaggio alti e con precise scadenze temporali porteranno a ridurre l'uso di discariche e inceneritori e rappresentano un'opportunità di sviluppo occupazionale".

Inoltre, il documento propone di "incentivare l'uso di impianti per la selezione e il trattamento a freddo di rifiuti residui (indifferenziati), una tecnologia matura per aumentare la quota di materiale recuperato e ridurre impatto ambientale e consumo di risorse naturali". L'appello al Governo può essere sottoscritto da tutti su change.org: https://www.change.org/p/governo-italiano-modifica-art-35-dl-133-2014-sblocca-italia

Il Tavolo Associazioni Ambientaliste Forlivesi supporta il documento e si propone un percorso di mobilitazione con ulteriori proposte operative, a partire dal confronto pubblico tra favorevoli e contrari allo Sblocca Italia che si terrà nel Salone Comunale di Forlì, il prossimo 6 dicembre dalle ore 16,00, con la partecipazione del sindaco e degli assessori e di autorevoli esponenti del parlamento, nonché del mondo economico, scientifico e ambientalista .

Hanno firmato:
Alberto Bellini, Comune di Forlì
Roberto Cavallo, ERICA
Enzo Favoino, Scuola Agraria del Parco di Monza, Pioniere del Riciclo 2007
Natale Belosi, Ecoistituto Faenza
Marco Boschini, Associazione Comuni Virtuosi
Ezio Orzes, Associazione Comuni Virtuosi
Paolo Contò, Consorzio Priula
Mario Tozzi, primo ricercatore CNR, divulgatore ambientale
Marco Moro, direttore Edizioni Ambiente
Luca Mercalli, presidente Società Meteorologica Italiana
Vincenzo Balzani, Università di Bologna
WWF Forlì
Italia Nostra, Emilia-Romagna e Forlì
Pro Natura Forlì
Clan – Destino
Guardie Ecologiche Volontarie Forlì
ISDE – Medici per l’ambiente Forlì
Corpo della Guardia Zoofila Ambientale Forlì
Federazioni Amici della Bicicletta Forlì
Un Punto Macrobiotico Forlì
ANPANA Sez. Forlì

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sblocca Italia", proposte e non proteste: "sì al riciclo, no ai viaggi di rifiuti"

ForlìToday è in caricamento