Giovedì, 28 Ottobre 2021
life Castrocaro Terme e Terra del Sole

Castrocaro, investimento da 50mila euro: potenziato il serbatoio di via della Fortezza

I lavori, complessi ed onerosi, di manutenzione straordinaria alla struttura e agli impianti interni del serbatoio, iniziati in aprile, si sono resi necessari per garantire ai castrocaresi la continuità del servizio

Innovazione, funzionalità, efficienza. Sono queste le parole d'ordine che hanno guidato Hera nell'intervento, ultimato in questi giorni, di ristrutturazione del serbatoio di via della Fortezza a Castrocaro Terme e Terra del Sole. I lavori, complessi ed onerosi, di manutenzione straordinaria alla struttura e agli impianti interni del serbatoio, iniziati in aprile, si sono resi necessari per garantire ai castrocaresi la continuità del servizio, la qualità dell’acqua e  più sicurezza sugli  impianti acquedottistici, obiettivi che l’azienda persegue già da tempo in tutti i territori gestiti. Il sindaco Luigi Pieraccini ha espresso soddisfazione "per la positiva ricaduta che avrà la sistemazione del serbatoio sui cittadini e sulle attività di Castrocaro Terme-Terra del Sole a cui è destinato e per l'innalzamento della qualità dell'acqua distribuita. Si tratta di un altro passo avanti nel sistema dell'approvvigionamento idrico, in termini di innovazione, funzionalità ed efficienza’’.

IL SERBATOIO -  L’oggetto dell’intervento è il serbatoio più importante di Castrocaro Terme-Terra del Sole, ha un  volume di stoccaggio di 500.000 litri di acqua potabile ed è fondamentale per garantire l’ erogazione alle famiglie e alle numerose attività economiche e turistiche insediate nel territorio: nei momenti di massimo consumo è in grado di distribuire fino a 1.800.000 litri d’acqua al giorno. Il serbatoio di via della Fortezza rappresenta un nodo fondamentale dell’acquedotto comunale ed è rifornito da due diverse fonti  di approvvigionamento: quella storica, che proviene dall’Appennino e  strada facendo, seguendo il corso del fiume Montone, disseta i comuni di Rocca San Casciano e Dovadola; l’altra, più recente, è derivata direttamente  dall’Acquedotto della Romagna. Entrambe sono regolate e monitorate in ingresso al serbatoio di Castrocaro Terme da Hera S.p.A. Impianti Acquedotto  Forlì-Cesena che ne cura la gestione impiantistica, il controllo e la manutenzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castrocaro, investimento da 50mila euro: potenziato il serbatoio di via della Fortezza

ForlìToday è in caricamento