Meteo

L'aria artica marittima riporta le neve sulle vette. Piogge abbondanti in tutto il Forlivese

L'affondo di aria artica marittima verso l'Europa meridionale ha generato la formazione di un vortice ciclonico, determinando condizioni di maltempo anche sulla Romagna

Tornano a vestirsi di bianco le vette dell'Appennino Forlivese. L'affondo di aria artica marittima verso l'Europa meridionale ha generato la formazione di un vortice ciclonico, determinando condizioni di maltempo anche sulla Romagna. Dopo una domenica bagnata, la settimana è esordita con piogge battenti e temperature piuttosto basse. E sul crinale Tosco-Romagnolo, come documentato nella pagina Facebook Meteo-Pedemontana Forlivese, è tornata anche la neve, dopo il primo assaggio del 27 settembre scorso. I primi fiocchi, misti a pioggia, sono cominciati a cadere nel corso della nottata tra domenica e lunedì. Con l'ingresso di aria più fredda in quota, la pioggia si è quindi trasformata in neve, imbiancando la sommità del Monte Falco, a 1658 metri.

Sensibile l'abbassamento della colonnina di mercurio, anche in pianura: dai 16,7°C registrati alle prime luci dell'alba di domenica (conseguenza di un richiamo di correnti più calde a precedere l'affondo perturbato) si è passati agli 8,8°C di lunedì alle 8. Buona la dose di precipitazioni in tutto il Forlivese: da domenica in città sono caduti oltre 46 millimetri di pioggia, mentre nell'entroterra i quantitativi accumulati oscillano tra i 60 e gli 80 millimetri. Tanto "oro blu" quindi per la diga di Ridracoli, che lunedì ha visto il volume superare i 13,22 milioni di metri cubi (circa il 40% sulla capienza totale), mentre il livello dell'invaso ha superato quota 532 metri (dato aggiornato alle 14.30), con una variazione positiva di 37 centimetri dalla mezzanotte.

Dopo un temporaneo miglioramento, con schiarite nella giornata di martedì, mercoledì è atteso un nuovo aumento della nuvolosità, con le piogge che torneranno a bagnare l'area forlivese già in serata. Informa il servizio meteorologico dell'Arpae: "La permanenza di un'ampia area depressionaria sulla Penisola Italiana manterrà condizioni di variabilità anche sul territorio regionale, con piogge e rovesci sparsi, anche a carattere temporalesco; temperature in aumento al termine del periodo".

Foto pagina Facebook Parco Foreste Casentinesi 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aria artica marittima riporta le neve sulle vette. Piogge abbondanti in tutto il Forlivese

ForlìToday è in caricamento