menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, un autunno secco e sopra la media: "Novembre il 17esimo più caldo dal 1950"

Spiega Randi: "Nel 2020 il solo mese di ottobre è risultato "fresco", sebbene con un’anomalia negativa assai modesta"

Un'anomalia termica di +1,5°C, rispetto alla media del periodo 1971-2000. Il mese di novembre si è concluso come il 17esimo più dal 1950. "In questa particolare classifica primeggia il novembre 2014, che ebbe un’anomalia di ben +4,1°C - ricorda Pierluigi Randi, tecnico meteorologo certificato e meteorologo Ampro (Associazione meteo professionisti) -. Nel 2020 il solo mese di ottobre è risultato "fresco", sebbene con un’anomalia negativa assai modesta".

E' stato un mese avaro di pioggia: "Novembre si è chiuso con un’anomalia pluviometrica di ben il -69,3%, caratterizzando un 2020 nel quale le piogge sono state molto scarse". Si è chiuso quindi un autunno meteorologico con anomalia termica di +0,8°C e poco piovoso, con un deficit del -29,8%.

Ma Randi evidenzia un altro aspetto: "L'anno climatologico, da dicembre 2019 a novembre 2020, è stato molto caldo, con un'anomalia di +1,3°C. Il più caldo della serie post 1950 rimane il 2014 con un'anomalia di +1,7°C, mentre il 2020 eguaglia i dati del 2019 e 2017". Bisogna tornare indietro di 15 anni, al 2005, per trovare l'ultimo anno "fresco".

L'anno climatologico, conclude Randi, "è stato inoltre alquanto secco con quasi il -35% delle normali precipitazioni". L'inizio di dicembre si annuncia al quanto movimento: "Si confida in un parziale recupero sulla piovosità relativa all’anno solare. Vediamo come si comporterà il neonato inverno 2020-2021".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Rassodare il seno: gli esercizi push up da fare a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento