E' dicembre, ma tuona come se fosse estate. E scatta l'allerta "arancione" per i fiumi

Le precipitazioni, a tratti anche abbondanti, sono arrivate sottoforma di temporale. Un po' inusuale per esser l'inizio di dicembre

Le previsioni meteo avevano annunciato che sarebbe stato un lunedì piovoso. Le precipitazioni, a tratti anche abbondanti, sono arrivate sottoforma di temporale. Un po' inusuale per esser l'inizio di dicembre. A metà pomeriggio i pluviometri registravano dati di precipitazione oscillanti tra 30 e 60 millimetri. La Protezione Civile ha diramato un'allerta arancione per "criticità idraulica". Si legge nell'avviso: "Nella giornata di martedì il graduale esaurimento delle precipitazioni, che ancora insisteranno sul settore appenninico Tosco-Romagnolo, e il ripristino di condizioni meteorologiche stabili su tutto il territorio regionale saranno favoriti dal progressivo consolidamento di un'area anticiclonica sulla Penisola Italiana. La criticità arancione è riferita alla propagazione delle piene dei Fiumi Romagnoli nella prima parte della giornata".

Avviso che è arrivato anche via sms e nel quale si invita i cittadini ad "adottare precauzioni e massima cautela. In particolare non avvicinarsi o sostare in prossimità dei corsi d'acqua". L’abbondanza di precipitazioni, dopo un novembre molto piovoso, ha favorito un deciso incremento del volume d’acqua contenuto nel bacino di Ridracoli. Attualmente si attesta sull'80% della capienza totale. Rispetto al 2018 la differenza è decisamente marcata: a fine novembre dello scorso anno vi erano 15 milioni di metri cubi in meno di acqua rispetto agli oltre 27 della situazione di martedì pomeriggio.

Le previsioni per i prossimi giorni

Al seguito della perturbazione seguiranno correnti fredde, che determineranno un sensibile abbassamento delle temperature con possibili gelate nella nottata tra martedì e mercoledì. Con la giornata di giovedì, informa l'Arpae, si concluderà la breve e modesta avvezione di aria fredda che caratterizzerà il tempo nelle giornate di martedì e mercoledì. La nostra regione si troverà inserita in un campo di pressione livellata compreso tra una circolazione depressionaria in via di attenuazione sul Mediterraneo Occidentale e le perturbazioni atlantiche in scorrimento al di là delle Alpi. Pertanto il periodo in esame sarà caratterizzato dall'alternanza fra periodi abbastanza soleggiati e passaggi nuvolosi non particolarmente consistenti, che difficilmente saranno associati a precipitazioni di rilievo. Le temperature tenderanno ad aumentare portandosi di poco sopra la media climatologica di riferimento: sui principali centri urbani le minime saliranno oltre i 3/4°C, le massime attorno a 10/12°C".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva la neve di Santa Lucia, il parere dell'esperto: ecco ci attende nelle prossime 48 ore

  • Doccia fredda sui lavoratori del centro commerciale: "Ridotti ulteriormente i festivi di chiusura"

  • Ci sono due bellezze di Forlì alla finale di Miss Curvyssima

  • Anziano trovato in mezzo alla strada morto con la sua bici in terra

  • Travolta dal vicino al volante di un furgoncino: ennesima sciagura sulle strade del Forlivese

  • Anche a Forlì le 'Sardine' scendono in piazza: "Riempiamo i cervelli, se no altri riempiranno le pance"

Torna su
ForlìToday è in caricamento