Meteo

Il Garbino spezza in due il Forlivese: freddo in pianura, mite in collina. E Ridracoli vede la tracimazione

E intanto la Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato una nuova allerta meteo sulla base del bollettino dell'Arpae

Venerdì nebbioso e freddo in pianura, piuttosto mite nell'entroterra con temperature prossime ai 15°C. Ad accentuare questa differenza i venti di Garbino che stanno soffiando sull'entroterra. Venti dall'alito caldo, che ha fatto schizzare all'insù la colonnina di mercurio anche sul crinale, accelerando il processo di fusione delle nevi cadute abbondanti nelle ultime settimane. Si va quindi gonfiando anche la diga di Ridracoli, a meno di un meno dalla tracimazione che potrebbe concretizzarsi nelle prossime ore.

E intanto la Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato una nuova allerta meteo sulla base del bollettino dell'Arpae, che prevede un'intensificazione delle precipitazioni sui rilievi accompagnate da venti forti dai quadranti sud-occidentali, in particolare sul crinale dove assumeranno intensità di burrasca forte. L'allerta è "gialla" per frane ed innalzamento del livello dei fiumi e dei corsi d'acqua, e "arancione" nella prima fase per vento. Nell'avviso viene specificato che sono previste "cumulate moderate" sulle aree montane e "deboli" in pianura".

Per la giornata di domani sabato sono previste deboli precipitazioni nella mattinata. "La ventilazione è prevista in attenuazione nella prima parte della giornata per poi riprendere in serata sul crinale appenninico centro-orientale - viene specificato -. Nelle zone montane interessate da precipitazioni e contemporanea fusione della neve presente sul suolo, sono possibili fenomeni franosi lungo i versanti e lungo la viabilità, ruscellamento e innalzamenti dei livelli dei corsi d’acqua minori". Anche la giornata di domenica si annuncia perturbata, con piogge diffuse, a carattere debole-irregolare, e quota neve intorno a 800 metri.

Nei giorni a seguire, Arpae prevede ancora nuvolosità variabile con qualche debole precipitazione per lunedì, mentre da martedì "giungeranno correnti settentrionali con ampi rasserenamenti e diminuzione delle temperature; i valori minimi in pianura si porteranno sui -3 gradi mentre le massime si assesteranno sui 6/7 gradi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Garbino spezza in due il Forlivese: freddo in pianura, mite in collina. E Ridracoli vede la tracimazione

ForlìToday è in caricamento