menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il maltempo rovina la festa di Santa Lucia. Fitta nevicata sulle vette

All'indomani del primo passaggio perturbato, che ha portato la neve anche in pianura, la Romagna è alle prese con la seconda ondata di maltempo proveniente dal nord Atlantico

Santa Lucia bagnata. Esattamente come lo scorso anno. All'indomani del primo passaggio perturbato, che ha portato la neve anche in pianura, la Romagna è alle prese con la seconda ondata di maltempo proveniente dal nord Atlantico, pilotata da una profonda depressione artica presente sul Mare di Norvegia. Se sul crinale è tornata a cadere la neve, sulla fascia pianeggiante e collinare la pioggia si è trasformata in neve nel tardo pomeriggio complice l'ingresso in quota di un nucleo di aria fredda. Con le recenti precipitazioni il volume della diga di Ridracoli ha superato il 90%, a meno di tre metri dalla tracimazione.

La tendenza è per una veloce attenuazione dei fenomeni. Il week-end si annuncia così tranquillo con poche nuvole e senza precipitazioni, ma potranno comparire nebbie notturne e mattutine sulle basse pianure. Le temperature sono previste in aumento, specie sui rilievi, mentre in pianura e costa, per il fenomeno dell’inversione termica, potrebbero rimanere più basse ma comunque in linea con la norma del periodo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento