menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intenso temporale nell'entroterra, ma non è finita. Nuova allerta gialla per le prossime ore

I fenomeni, spiega Pierlugi Randi, tecnico meteorologo di Emilia Romagna Meteo, "sono stati causati dal ruolo assunto dall'orografia all'avvicinarsi di un debole vortice di aria fredda in quota proveniente dalla Francia"

E' l'entroterra romagnolo ad esser stato attraversato venerdì pomeriggio da un intenso sistema temporalesco, che ha picchiato duro in particolar modo nella zona di Sarsina. I fenomeni, spiega Pierlugi Randi, tecnico meteorologo di Emilia Romagna Meteo, "sono stati causati dal ruolo assunto dall'orografia all'avvicinarsi di un debole vortice di aria fredda in quota proveniente dalla Francia. L'aria gradualmente più fredda giunta in quota ha accresciuto il gradiente termico verticale, ma in assenza di fronti veri e propri l'innesco dei temporali è stato possibile solo grazie ai moti verticali forzati dai rilievi; in pianura sono mancate le condizioni per l'innesco iniziale. Su tutto l'arco appenninico si sono formati sistemi multicellulari anche severi con frequenti grandinate favorite dai forti moti verticali che si sono sviluppati in loco e alla notevole quantità di energia potenziale disponibile per la convezione dopo le recenti giornate calde e umide".

DEVASTANTE GRADINATA NELLA ZONA DI SARSINA - La cronaca

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna nel frattempo ha diramato una nuova allerta. Recita il bollettino: "La prima parte della giornata di sabato sarà caratterizzata da residua instabilità con probabilità di rovesci e temporali, in progressivo esaurimento durante la mattinata. I fenomeni tenderanno ad interessare in particolare il settore appenninico centro-orientale e la Romagna, assumendo anche carattere di forte intensità". Le temperature minime sono attese tra 19° e 22°C, mentre le massime non andranno oltre i 28°C. I venti soffieranno in prevalenza dai quadranti nord orientali: deboli su pianura e rilievi, moderati sul mare e sulla costa.

Domenica si annuncia completamente soleggiata, con temperature in lieve aumento e ventilazione in attenuazione. Nei giorni a seguire, informa l'Arpae, "la persistenza di un'area di alta pressione sull'Europa centro-occidentale favorirà condizioni di tempo stabile e soleggiato ad inizio del periodo considerato". "Nella giornata di martedì il transito di un'onda depressionaria in quota a nord delle Alpi favorirà probabilmente un temporaneo incremento della nuvolosità anche sulla nostra regione con qualche possibile precipitazione, più probabile sui rilievi - si legge nel bollettino di venerdì mattina -. Successivamente è atteso il ritorno a tempo in prevalenza soleggiato. Le temperature sono previste inizialmente stazionarie rispetto ai valori dei giorni precedenti, in diminuzione nella giornata di martedì per l'afflusso di correnti più fresche nord-orientali, poi in graduale aumento con valori massimi intorno ai 30°C nelle aree pianeggianti a fine periodo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento