rotate-mobile
Meteo

Il meteo di Capodanno: temperature superiori alla media e poche piogge. Permane il ristagno dell'aria

Si potranno notare due distinte fasi circa il tempo che ci attende tra questi ultimi giorni del 2022 e i primi giorni del 2023

Si potranno notare due distinte fasi circa il tempo che ci attende tra questi ultimi giorni del 2022 e i primi giorni del 2023. La prima fase che abbraccerà 29 e 30 dicembre sarà contraddistinta da molte nubi ovunque con deboli piogge, specie sui comparti centro-occidentali. Giovedì 29 specie su Reggio Emilia, Parma e Piacenza mentre venerdì 30 oltre che sulle province occidentali, qualche goccia in più prevista anche su Modena, Bologna e Ferrara, al più solo locali e circoscritte pioviggini su Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini. Le piogge più forti, abbondanti e battenti le ritroveremo -per entrambi i giorni- sui comparti appenninici e preappenninici piacentini e parmensi. 

La seconda fase, tra 31 dicembre e i primi di gennaio, vedrà un nuovo rinforzo dell'anticiclone con condizioni meteorologiche nuovamente grigie e fosche con nebbie che lungo il Po e sulla Via Emilia diverranno via via più diffuse e persistenti. Persisterà, purtroppo, anche un notevole ristagno degli inquinanti su tutta la Pianura Padana. A livello termico si noterà la persistenza di questo sopra media termico su colline e montagne mediamente di circa +3/+6°C rispetto alla norma, mentre nelle aree pianeggianti i valori massimi resteranno decisamente più contenuti complice il tappeto di nubi basse e le nebbie. E' quanto spiega il meteorologo Francesco Del Francia di 3bmeteo.com.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il meteo di Capodanno: temperature superiori alla media e poche piogge. Permane il ristagno dell'aria

ForlìToday è in caricamento