rotate-mobile
Meteo

Meteo, Immacolata turbolenta: bruschi sbalzi termici, possibili nevicate e nuova scaldata

E' particolarmente complesso il quadro meteorologico atteso nel ponte dell'Immacolata

Prima una scaldata, per effetto di una ventilazione dai quadranti sud-occidentali, con forti raffiche in quota e conseguente scioglimento della neve caduta la scorsa settimana. Poi un brusco calo termico, che potrebbe portare a tratti la neve persino in pianura. E' questo il complesso quadro meteorologico atteso nel ponte dell'Immacolata. Nel dettaglio, nelle prossime una profonda struttura depressionaria, alimentata da aria fredda, punterà il bacino del Mediterraneo, grazie anche all’azione congiunta con un promontorio di alta pressione presente nell'Atlantico, con l’asse disposto lungo i meridiani.

A questa area di bassa pressione sarà collegato il passaggio di un sistema perturbato, che determinerà un peggioramento delle condizioni atmosferiche sulla Romagna nel venerdì dell'Immacolata. Inizialmente ci sarà un richiamo di aria calda dai quadranti sud-occidentali, che si manifesterà con forti venti come annunciato nell'allerta meteo diramata dalla Protezione Civile dell'Emilia Romagna. Il temporaneo innalzamento delle temperature, con picchi che potranno sfiorare i 15°C nelle aree collinari. Sul crinale, inoltre, sono attese delle precipitazioni, con punte anche tra 10 e 20 millimetri. In serata è atteso un sensibile crollo termico, con la trasformazione delle piogge in nevicate e fiocchi attesi in rapida discesa a quota 900 metri.

Il brusco raffreddamento

Nella nottata tra venerdì e sabato entrerà il fronte freddo: complice la presenza di un minimo profondo al suolo in formazione su alto Adriatico, in veloce scivolamento verso medio Adriatico, ci sarà un rapido peggioramento, accompagnato da precipitazioni localmente a carattere di rovescio, più intense a ridosso della costa. Per effetto dell'abbassamento consistente dello zero termico, i fenomeni potranno assumere carattere nevoso a quote molto basse e localmente anche in pianura. Il passaggio sarà veloce e tale da non determinare accumuli al suolo di rilievo, salvo uno sviluppo di attività convettiva, più probabile nelle aree costiere (per questioni legate alle temperature superficiali marine e linee di convergenza di basso livello tra venti da Nord-Nord Est e Nord Ovest). Già sabato pomeriggio ci sarà un rapido miglioramento, con tendenza a cielo sereno o poco nuvoloso. I venti soffieranno moderati, a tratti forti, dai quadranti settentrionali in mattinata tendenti a diminuire gradualmente d’intensità.

Altalena termica

Tra il tardo pomeriggio, la sera e tutta la notte, complice il cielo sereno e le precipitazioni della mattinata, c'è la possibilità di formazione di ghiaccio su tutte le strade della provincia, fascia pianeggiante compresa. Domenica il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso, con tendenza ad un nuovo aumento della nuvolosità tra il tardo pomeriggio e la serata per l'arrivo di una nuova perturbazione da ovest. Si assisterà ad un rinforzo dei venti dai quadranti sud-occidentali, con possibili raffiche nell’entroterra. Le temperature, di conseguenza, subiranno un nuovo incremento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, Immacolata turbolenta: bruschi sbalzi termici, possibili nevicate e nuova scaldata

ForlìToday è in caricamento