rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Meteo

Il mini-ciclone Adriatico porta tanta neve in collina. Lunedì scuole chiuse a Premilcuore

Risparmiata l'area pianeggiante, i fiocchi hanno imbiancato il territorio oltre i 200 metri, regalando un paesaggio fiabesco

La neve è tornata a cadere copiosa sull'entroterra Forlivese. Risparmiata l'area pianeggiante, i fiocchi hanno imbiancato il territorio oltre i 200 metri, regalando un paesaggio fiabesco. Per tutta la notte hanno lavorato i mezzi spargisale e spazzaneve per rendere percorribili le strade provinciali. "Si consiglia di ridurre gli spostamenti in auto e, nel caso fossero necessari, di essere forniti di pneumatici invernali o di avere con se le catene", il suggerimento del sindaco di Santa Sofia, Daniele Valbonesi. Problemi alla circolazione si sono segnalati nei pressi di Campigna-Passo della Calla

Lo spessore bianco era di poco più di 4 centimetri sopra i 300 metri. Abbondante precipitazione sul crinale: sul Monte Falco sono caduti nella sola nottata 50 centimetri di neve. "Sono aperte solo la pista rossa e quella nera con Ski-Lift, mentre il campo scuola e la pista da fondo sono chiusi per meteo avverso - aggiorna l'albergatore e maestro di sci, Manuel Tassinari -.Si viaggia solo con gomme termiche o catene montane". Con il gatto delle nevi si è lavorato per battere la neve fresca e preparare al meglio le piste. E il Passo della Calla è stato letteralmente preso d'assalto.

In mattinata sono misurati dal Reparto Stazione Forestale dei Carabinieri (documentati sulla pagina Facebook Meteo-PedemontanaForlivese) 90 centimetri ai Fangacci a quota 1484 mt, 81 alla Burraia (1400 metri), 35 centimetri a Campigna (1080 metri), mentre sono 42 i centimetrisul valico della Braccina (700 metri) e 22 a Premilcuore (471 metri). Proprio a Premilcuore lunedì sarà sospesa l'attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado. Il sindaco di Galeata informa della caduta una linea di media tensione caduta in località Buggiana, per la quale alcune abitazioni non hanno energia. “Enel è sul posto per ripristinare la linea. È intervenuto anche un nostro operatore con mezzo d'opera”. Anche Ridracoli si è svegliata ovattata, con il livello dell'invaso che ha superato quota 550 metri e il volume che sfiora l'80% sul totale. 

Domenica mattina sono apparse ampie schiarite: in quel momento si era nel cuore dell'occhio del mini-ciclone risalito dall'Adriatico. Il profondo vortice depressionario ha portato forti raffiche di vento di Bora nel cuore della notte su tutto il territorio, che hanno avuto anche l'effetto di mitigare le temperature. Ecco perchè la neve si è vista solo in alta collina e, dove stava cadendo a quote ancora più basse, si è trasformata in pioggia. A Forlì, dove sono caduti tra i 7 ed i 10 millimetri di pioggia, la più intensa è stata di 56,3 chilometri orari, registrata dalla stazione meteo installata all'aeroporto. Anche a San Savino di Modigliana la Bora ha toccato una punta massima di 56,3 chilometri orari. Nelle prossime ore sono attese altre precipitazioni, nevose a quote molto basse. E non si esclude una nevicata coreografica anche in città. La Protezione Civile ha diramato una nuova allerta meteo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mini-ciclone Adriatico porta tanta neve in collina. Lunedì scuole chiuse a Premilcuore

ForlìToday è in caricamento