rotate-mobile
Meteo / Santa Sofia

L'inverno nel cuore della primavera, il Monte Falco fa il pieno di neve. E Ridracoli attende una nuova tracimazione

La Romagna si trova in balia di una vasta area depressionaria, portando instabilità associata a rovesci sparsi, nevosi oltre i mille metri e localmente a quota più basse

Fitta nevicata sull'Appennino Forlivese. Sul Monte Falco il manto bianco ha superato i trenta centimetri. Gli impulsi di aria fredda dal Nord Europa stanno regalando uno scenario natalizio sul crinale romagnolo. La Romagna si trova in balia di una vasta area depressionaria, portando instabilità associata a rovesci sparsi, nevosi oltre i mille metri e localmente a quota più basse. Paradossalmente è la nevicata più consistente del 2024 dopo un inverno piuttosto mite e avaro di fiocchi. La circolazione instabile continuerà a persistere almeno fino a venerdì, portando piogge sparse, temporali e neve sui rilievi. Tuttavia il freddo inizierà gradualmente a smorzarsi. 

VIDEO - La nevicata sul Monte Falco

La giornata di mercoledì vedrà nuvolosità diffusa al mattino con piogge sul settore centro-orientale della regione, in graduale attenuazione nel corso della giornata. Le temperature minime sono previste in lieve diminuzione, tra 4 e 7 gradi, mentre le massime in lieve aumento con valori tra 12 e 13 gradi. La giornata che celebra la Festa della Liberazione sarà caratterizzata da condizioni di tempo variabile, con addensamenti più consistenti lungo i rilievi, associati a sporadiche precipitazioni. Le temperature sono attese in lieve aumento, con le minime ancora al di sotto dei 10 gradi, tra 7 e 9°C, mentre le massime non andranno oltre i 15°C. 

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

Nei giorni a seguire, informa il servizio meteorologico dell'Arpae, "la presenza di flussi meridionali determinerà condizioni di moderata instabilità sulla nostra regione. Sono previsti annuvolamenti, più consistenti lungo i rilievi dove potranno verificarsi occasionali piogge; successivamente prevarranno condizioni di nuvolosità variabile alternata a schiarite. Le temperature sono previste in graduale aumento". Le precipitazioni degli ultimi giorni regaleranno una nuova tracimazione alla diga di Ridracoli, piena già al 99% col volume superiore a 32,7 milioni di metri cubi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inverno nel cuore della primavera, il Monte Falco fa il pieno di neve. E Ridracoli attende una nuova tracimazione

ForlìToday è in caricamento