menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massa d'aria fredda in quota: si rivede la neve in Appennino. Vento in aumento: "Allerta gialla"

Dopo le temperature record dei giorni scorsi, con punte di oltre 16°C oltre i 1600 metri, la colonnina di mercurio è precipitata al di sotto dello zero

Si rivede la neve sulle vette dell'Appennino Forlivese. Una lieve spolverata a testimoniare il cambiamento atmosferico in atto. Dopo le temperature record dei giorni scorsi, con punte di oltre 16°C oltre i 1600 metri, la colonnina di mercurio è precipitata al di sotto dello zero. In queste ore sta infatti affluendo in quota aria più fredda instabile, che nelle prossime ore potrà favorire la possibile formazione, soprattutto durante il pomeriggio-sera, di temporali anche associati a grandine e graupel, e a veloci nevicate nelle zone interne.

La ventilazione si disporrà dai quadranti occidentali e successivamente settentrionali con raffiche moderate, localmente forti. Le temperature nelle prossime ore tenderanno a diminuire rapidamente, soprattutto nelle aree interessate dalle precipitazioni. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un'allerta gialla per "vento" anche per giovedì: "Il rapido transito di un sistema perturbato determinerà un rinforzo della ventilazione proveniente da sud-ovest a partire dal pomeriggio. Le aree maggiormente interessate saranno i rilievi appenninici e le aree collinari e pedecollinari della Romagna. Le intensità previste saranno dell'ordine di 62-74 km/h (Beaufort 8) con possibilità di raffiche superiori. E' prevista un'attenuazione dell'intensità del vento dalla serata, ad iniziare dai settori occidentali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento