Lunedì, 2 Agosto 2021
Meteo

Un muro bianco, poi tanta acqua: sulla città si scatena il nubifragio

In meno di trenta minuti sono caduti oltre 30 millimetri di pioggia

Un muro bianco in lontananza che non faceva presagire nulla di buono. Mercoledì pomeriggio la zona nord della città è stata investita da un violento nubifragio. In meno di trenta minuti sono caduti oltre 35 millimetri di pioggia. La forte intensità della precipitazione ha impedito ai tombini di assorbire l'acqua caduta, con conseguenti piccoli allagamenti nei sottopassi, come in via Monte San Michele, o nella rotonda in pendenza di viale Vittorio Veneto. Il temporale si è spostato spostato verso mare, con la pioggia che è continuata a cadere con moderata intensità fino alle 16.30, salvo poi proseguire a tratti, aggiornando il quantitativo pluviometrico a 37,6 millimetri. La temperatura è crollata di diversi gradi durante il passaggio perturbato, passando temporaneamente da una massima di 27.2°C a 19.7°C (dati Emilia Romagna Meteo).

L'acquazzone delle 15.30 ha colpito a macchia di leopardo: ad esempio nella zona dell'aeroporto sono caduti poco più di 14 millimetri, mentre a Forlì Sud Est appena 9.2 millimetri. All'asciutto l'entroterra, mentre a Santa Maria Nuova il temporale ha scaricato 14.8 millimetri di pioggia. I Vigili del Fuoco del comando provinciale di viale Roma non sono stati impegnati in situazione d'emergenza. "Si è trattato - spiega Pierluigi Randi, tecnico meteorologo di Meteocenter - Emilia Romagna Meteo - di un QLCS (Quasi Linear Convective System), semplificando una linea temporalesca multicelllulare alla  mesoscala innescatasi sulla convergenza nei bassi strati tra correnti da ovest-nord-ovest e da sud ovest (n questo caso di origine appenninica), mentre in quota era presente aria fredda dovuta alla saccatura in azione sull'Italia".

"Il sistema si è mosso da sud-ovest a nord-est fino ad interessare il ravennate orientale inclusa la costa; su questa zona l'intensità è stata massima con precipitazioni di 45-55 millimetri (46.6 millimetri in poco più di un'ora presso la stazione Arpae), e raffiche di vento sui 60-65 km/h - conclude il meteorologo -. Nel comprensorio di Ravenna segnalata anche grandine, fino alla costa tra Marina di Ravenna e Marina Romea". L'instabilità non è altro che un antipasto di un peggioramento atteso nella nottata tra mercoledì e giovedì, che si innescherà a causa del transito di una goccia di aria fredda e che attiverà venti dai quadranti nord-orientali. E' prevista la formazione di una linea temporalesca, che dal mare si estenderà all'entroterra, con fenomeni localmente di forte intensità, accompagnati da raffiche di vento. Per questo motivo la Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un'allerta "gialla". Già giovedì mattina si assisterà ad un miglioramento delle condizioni atmosferiche.

nubifragio-pioggia-2018-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un muro bianco, poi tanta acqua: sulla città si scatena il nubifragio

ForlìToday è in caricamento