rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Meteo

Nuova irruzione Artica, la neve si spingerà a quote più basse. Attesi anche venti forti

La seconda irruzione di aria fredda dall'Artico è preceduta da un vasto fronte nuvoloso ricco di precipitazioni

La Romagna è alle prese con la prima ondata di maltempo del mese di dicembre e dell'inverno meteorologico, iniziato mercoledì. La seconda irruzione di aria fredda dall'Artico in pochi giorni nel Mediterraneo è preceduta in queste ore da un vasto fronte nuvoloso ricco di precipitazioni. E' infatti un giovedì bagnato, con piogge moderate in pianura e nevicate sul crinale. L'arrivo di aria fredda dall'Artico si manifesterà con un'intensificazione di venti dai quadranti nord-orientali. La Protezione Civile ha diramato per questo motivo un'allerta gialla per la fascia costiera, specificando che la ventilazione potrà "raggiungere intensità di burrasca moderata (62 - 74 Km/h) con possibili raffiche di ntensità superiore". Con il nuovo raffreddamento le precipitazioni si trasformeranno in neve oltre i 700 metri.

Ma il servizio meteorologico dell'Arpae non esclude "locali episodi di pioggia mista a neve a quote attorno ai 600 metri. Ampie schiarite dal pomeriggio con tendenza ad aumento della nuvolosità nel corso della notte". Un altro avviso per l'area litoranea: "Le previsioni dell’altezza dell’onda sotto costa e del livello del mare sono prossime ai valori di soglia per l’allertamento, tuttavia non si escludono localizzati fenomeni di erosione". Il weekend si annuncia variabile: sabato è prevista nuvolosità irregolare al mattino, con aumento della copertura nuvolosa dal pomeriggio associata a precipitazioni sparse, nevose sopra i 1300 metri. Domenica la quota neve si abbasserà intorno ai 900 metri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova irruzione Artica, la neve si spingerà a quote più basse. Attesi anche venti forti

ForlìToday è in caricamento