menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, "fiammata" africana in arrivo: sarà l'ondata di caldo più intensa dell'estate, ma avrà vita breve

Nelle prossime ore un promontorio di alta pressione di matrice nord-africana farà schizzare all'insù la colonnina di mercurio, con picchi tra 36 e 38°C

Sollievo, poco. Caldo atteso, tanto. Tra venerdì e sabato la Romagna sarà alle prese con un'ondata di caldo che si annuncia come la più intensa dell'estate. Se martedì il debole sistema perturbato transitato con qualche rovescio sparso ha avuto l'effetto di abbassare temporaneamente le temperature, nelle prossime ore un promontorio di alta pressione di matrice nord-africana farà schizzare all'insù la colonnina di mercurio, con picchi tra 36 e 38°C. L'intensa ondata di caldo avrà comunque vita breve, stando a quanto elaborato dai modelli matematici: tra domenica e lunedì si assisterà infatti ad un calo termico, riportando le temperature su valori più consoni per il periodo.

Un primo aumento delle temperature si verificherà già giovedì, quando l'anticiclone sarà alimentato da masse d'aria nord-africana: i valori massimi si porteranno su valori compresi tra 32 e 35 gradi, ma sarà sabato che si raggiungerà l'apice, con punte massime anche intorno ai 38°C. Torneranno condizioni di disagio bioclimatico, con l'afa che si accentuerà maggiormente tra venerdì e sabato.

Tuttavia domenica la coda di una perturbazione atlantica attiva oltralpe favorirà un abbassamento delle temperature per effetto di un'intensificazione della ventilazione dai quadranti nord-occidentali, che sarà percepito soprattutto lunedì. La fase conclusiva del mese potrebbe essere affidata ancora all'alta pressione, con caldo meno elevati rispetto a quello delle ultime settimane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento