menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perturbazione che va, perturbazione che arriva: la diga di Ridracoli continua a crescere

Dopo una breve tregua attesa giovedì, un nuovo vortice depressionario, questa volta nord atlantico, è pronto a dispensare altre piogge

Vanno via via esaurendosi gli effetti della depressione mediterranea responsabile dell'ondata di maltempo che ha bagnato martedì la Romagna. Sul Forlivese sono caduti tra i 30 ed i 45 millimetri di pioggia, precipitazioni che hanno contribuito ad un ulteriore innalzamento del volume della diga di Ridracoli, mercoledì mattina al 41% della capienza totale pari a 13,56 milioni di metri cubi. Perturbazione che va, perturbazione che arriva. Dopo una breve tregua attesa giovedì, un nuovo vortice depressionario, questa volta nord atlantico, è pronto a dispensare altre piogge.

Venerdì il servizio meteorologico dell'Arpae prevede condizioni di "cielo molto nuvoloso o coperto con foschie e precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio più persistenti in giornata sul settore centro-orientale della regione. Localmente i fenomeni sul settore appenninico potranno assumere carattere temporalesco. Dalle ore serali tendenza a generale attenuazione delle precipitazioni che tenderanno a persistere in forma debole sul settore appenninico. Quota neve generalmente attorno a 1400-1500 metri".

"Le temperature minime sono previste in aumento con valori compresi tra 7 gradi del settore occidentale e 13 gradi della costa, mentre le massime tra 10 e 16 gradi - viene aggiunto nel bollettino diramato mercoledì mattina -. I venti saranno generalmente deboli orientali sulla pianura; moderati meridionali sui rilievi con ulteriori rinforzi fino a forti sull'appennino centro-orientale nella mattinata". Una fase di maltempo, che proseguirà anche nel weekend, quando si affaccerà la terza depressione della settimana che porterà altre piogge intervallate da temporanee attenuazioni dei fenomeni. L'instabilità atmosferica andrà gradualmente esaurendosi nel corso dell'inizio della nuova settimana. 

Spiega Arpae: "L'approfondirsi di una saccatura atlantica sul Mediterraneo occidentale apporterà sulla nostra regione condizioni di tempo perturbato soprattutto nella giornata di sabato con precipitazioni diffuse in arrivo nella seconda parte della giornata. Residue precipitazioni sparse sono previste nella giornata di domenica cui seguirà un probabile miglioramento nelle giornate successive. Le temperature risulteranno pressochè stazionarie nei valori massimi: in flessione i valori minimi nella giornata di sabato per poi rimanere stazionarie nelle giornate successive".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento