Meteo, l'alta pressione resisterà ancora per pochi giorni. Graduale peggioramento da venerdì

Dalla seconda metà della settimana è previsto un cedimento dell'alta pressione. Possibili piogge da venerdì

Condizioni di "debole disagio bioclimatico" tra mercoledì e giovedì. Prosegue l'azione anticiclonica sulla Romagna, con condizioni di tempo stabile. Mercoledì il cielo si presenterà irregolarmente nuvoloso per nubi alte e stratificate con alternanza di rasserenamenti. Le temperature minime saranno comprese tra 23 e 25 gradi, mentre le massime in lieve flessione con valori compresi tra 30-32 gradi del settore costiero e 34 gradi delle pianure interne. Dalla seconda metà della settimana è previsto un cedimento dell'alta pressione. Giovedì la nuvolosità tenderà ad aumentare e locali addensamenti potranno dar luogo ad isolati rovesci sui rilievi durante le ore centrali del giorno.

A seguire, informa il servizio meteorologico dell'Arpae dell'Emilia Romagna, l'infiltrazione di correnti di aria umida e fresca determinerà condizioni di instabilità, con probabili temporali. Il cambiamento favorirà una flessione delle temperature massime che si assesteranno intorno ai 30 gradi. Quindi da venerdì il cielo si presenterà in prevalenza nuvoloso o molto nuvoloso con piogge sparse fino alla giornata di domenica. Seguirà un miglioramento delle condizioni che sara' più esteso nella giornata di lunedì.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • "Ripuliva" i soldi delle fatture false in una sala giochi: riciclaggio sull'asse Faenza-Forlì, sequestro da un milione di euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Trovato nel fosso con la bici: a dare l'allarme un passante

Torna su
ForlìToday è in caricamento