menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, nei prossimi giorni attesi venti miti: i giorni della merla avranno un sapore primaverile

Un alito mite, che interesserà anche le aree collinari e la pianura, anche se i venti saranno più attenuati

I "giorni della merla", i più freddi dell'anno secondo i detti popolari, avranno ben poco d'invernale. In questo inverno anomalo e dominato da temperature superiori alle medie del periodo, non vi sarà alcuna eccezione ed i valori termici saranno decisamente al di sopra della norma. E' previsto infatti nella giornata di martedì un rinforzo della ventilazione dai quadranti sud-occidentali, per effetto di una perturbazione atlantica che interesserà le regioni occidentali, con raffiche sui rilievi che potranno toccare punte di 100 chilometri-orari.

Un alito mite, che interesserà anche le aree collinari e la pianura, anche se i venti saranno più attenuati. Bisogna attendersi un'impennata termica, con valori che potranno superare abbondantemente i 10°C, con punte anche di 16°C. Nei giorni a seguire, informa il servizio meteorologico dell'Arpae, "la persistenza di correnti occidentali sulla penisola determinerà condizioni di variabilità sulla nostra regione, caratterizzata dall'alternanza di schiarite e annuvolamenti in pianura e nuvolosità più compatta sulle aree appenniniche con possibilità di precipitazioni sparse sulle aree di crinale tra le giornate di giovedì e sabato. Le temperature sono attese in flessione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento