rotate-mobile
Martedì, 21 Marzo 2023
Meteo

Meteo, gennaio parte con gelo e neve? Inizia il "balletto" dei modelli matematici

Ad inizio gennaio l'alta pressione dovrebbe migrare verso le alte latitudini, col Bel Paese che finirebbe obiettivo di una forte irruzione di aria fredda

Forlì si è liberata, almeno per il momento, della nebbia, riabbracciando ben volentieri il sole. Venerdì la città si è svegliata con i termometri sotto lo zero ed ampie brinate, soprattutto nelle aree rurali. Il robusto campo anticiclonico insisterà ancora per diversi giorni, almeno fino a mercoledì. Non mancheranno le occasioni per la formazioni di foschie dense e banchi di nebbia. Le temperature minime nei prossimi giorni saranno stazionarie o in lieve flessione con valori compresi tra -2 e 1°C, mentre le massime oscilleranno tra 5 e 7°C. E' interessate la dinamica con la quale esordirà il nuovo anno.

L'alta pressione dovrebbe migrare verso le alte latitudini, col Bel Paese che finirebbe obiettivo di una forte irruzione di aria fredda, che interesserà gli stati orientali europei. Le linee di tendenza dei principali centri meteo al momento non coincidono. Secondo il modello americano GFS il freddo sfiorerà i Balcani, mentre il modello europeo ECMWF vede l'Italia interessata da correnti gelide dall'Est Europa tra il 4 e il 6 gennaio, con isoterme anche di -12°C alla quota di riferimento di 1500 metri.

Di giorno in giorno sembra crescere quindi il rischio di un'ondata di gelo dalla Russia, con temperature inferiori a quelle che si registrarono lo scorso fine febbraio, quando tutta la Romagna venne interessata anche da nevicate consistenti. Si tratta comunque di una previsione da prendere con le molle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, gennaio parte con gelo e neve? Inizia il "balletto" dei modelli matematici

ForlìToday è in caricamento