La "tempesta" di fulmini non risparmia la Romagna: "Circa 4mila scariche". E in collina anche la grandine

Quella di mercoledì è stata una serata decisamente pirotecnica sotto il profilo meteorologico, con l'intera Romagna attraversata da temporali sparsi anche di forte intensità

La potenza della natura. Quella di mercoledì è stata una serata decisamente pirotecnica sotto il profilo meteorologico, con l'intera Romagna attraversata da temporali sparsi anche di forte intensità.
Il cielo ha visto parecchie fulminazioni che hanno illuminato fino a tarda notte prima le colline appenniniche, poi la pianura ed in ultimo le zone costiere. "Si è trattato di un sistema MCS, Mesoscale Convective System (un sistema temporalesco esteso per decine o centinaia di chilometri, nato dall'unione di più cumulonembi a diversi stati evolutivi, ndr) - spiega Pierluigi Randi, tecnico meteorologo di Emilia Romagna Meteo e vicepresidente dell'associazione di meteorologici professionisti Ampro -. Tale ha prodotto circa 4.000 scariche elettriche".

L'entroterra forlivese è stato interessato anche da grandinate, come nella zona di Civitella di Romagna, Modigliana e Premilcuore. Irregolare la distribuzione delle precipitazioni: si passa dagli 8 millimetri di Forlì ai 50 millimetri di Modigliana. Non ci sono stati interventi da maltempo per i Vigili del Fuoco, già impegnati negli incendi di viale Roma e via Locchi. Tuttavia vi sono stati dei blackout sparsi, anche nel capoluogo forlivese, che hanno richiesto diverse ore di intervento ai tecnici di Enel per ripristinare le utenze.

Prima di un weekend prevalentemente stabile, bisogna fare i conti con un po' d'instabilità pomeridiana giovedì, associata a temporali sparsi nella zona collinare e pede collinare forlivese. Da venerdì a domenica le temperature torneranno nuovamente a valicare abbondantemente la soglia dei 30°C, con picchi fino a 35°C. L'inizio della prossima settima vedrà un calo del campo di alta pressione, che favorirà l'ingresso di correnti settentrionali. Tra lunedì e mercoledì occorre attendersi marcata instabilità, con nuvolosità variabile e alta probabilità di precipitazioni anche temporalesche su tutta la regione.

Foto di Umberto Paganini Paganelli

La mappa dei fulmini del 3 luglio 2019-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

  • Unione, con l'uscita di Forlì quasi tutti i Comuni non avranno neanche un vigile a disposizione

Torna su
ForlìToday è in caricamento