Cinture di sicurezza: obblighi e multe

L'utilizzo delle cinture di sicurezza è obbligatorio alla guida di qualsiasi autovettura e per tutti gli occupanti del veicolo, anche per i sedili posteriori. Ecco qualche informazione sul tema cinture

Insieme agli airbag, le cinture di sicurezza sono i principali dispositivi di protezione presenti nell’auto in caso di incidente. Le cinture trattengono il corpo in caso di urto, evitando l'impatto contro le strutture interne dell’auto e la proiezione fuori dall'abitacolo e furono brevettate dal canadese Gustave Desirè Lebeau nel 1903. Ne esistono diversi tipi, ma le più utilizzate nelle nostre auto sono le cinture a 3 punti.

Quando usare la cintura di sicurezza?

L'utilizzo delle cinture di sicurezza è obbligatorio alla guida di qualsiasi autovettura e per tutti gli occupanti del veicolo, anche per i sedili posteriori. Esiste per chi si trovi all'interno della macchina il divieto di posizionare la cintura in modi diversi da quelli previsti (ad es. spostarla sotto il braccio, dietro il collo, tenere l'altezza della cintura in modo non adeguato alla propria statura e via dicendo) e l'obbligo per chi usa l'automobile di assicurarsi che la cintura sia integra in ogni parte, dalla cinghia, all'avvolgitore, agli ancoraggi. I trasgressori, sia i guidatori sia i passeggeri, rischiano una sanzione amministrativa che va dagli 80 ai 323 euro. Inoltre, se è il conducente a viaggiare senza cintura, oltre alla multa si avrà decurtazione di 5 punti dalla patente. Se il passeggero è minorenne, la multa è a carico del conducente. Infine, se il guidatore è recidivo, scatta in automatico la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi

Esenzioni cinture di sicurezza

Sono esentati dall'obbligo di uso delle cinture di sicurezza alcune categorie:

  • gli appartenenti alle forze di polizia;
  • gli appartenenti alle forze armate in situazioni di emergenza;
  • i conducenti e gli addetti dei veicoli del servizio antincendio e sanitario in caso di intervento di emergenza;
  • i conducenti dei veicoli per la raccolta e per il trasporto di rifiuti;
  • gli appartenenti ai servizi di vigilanza privata, regolarmente riconosciuti, che effettuano scorte;
  • gli istruttori di guida;
  • i passeggeri dei veicoli autorizzati al trasporto di passeggeri in piedi ed adibiti al trasporto locale e che circolano in zona urbana;
  • le persone che risultino, sulla base di certificazione rilasciata dall'unità sanitaria locale, affette da patologie particolari o che presentino condizioni fisiche che costituiscono controindicazione specifica all'uso dei dispositivi di ritenuta;
  • le donne in stato di gravidanza sulla base della certificazione rilasciata dal ginecologo. 

Quando cambiare le gomme della moto

Tutti i motivi per comprare una bici elettrica

Bambini e cinture di sicurezza

Il trasporto dei bambini sui veicoli è regolato dall'art. 172 del Codice della Strada. Questo prevede che i passeggeri di età inferiore ai 12 anni e di altezza inferiore a 1,50 m siano agganciati ad un sistema di ritenuta omologato, adatto al loro peso e alla loro statura. L'obbligo di utilizzare questi sistemi cessa quando il bambino compie i 12 anni o quando supera il metro e mezzo di altezza: da quel momento in poi è possibile utilizzare le cinture di sicurezza normali. I bambini di età inferiore a 3 anni non possono viaggiare su autovetture sprovviste degli idonei sistemi di ritenuta.
I bambini di età superiore ai 3 anni possono viaggiare:

  • sui sedili anteriori di un'autovettura sprovvista di sistemi di ritenuta, solo se la loro statura supera 1,50 metri e indossano le cinture di sicurezza;
  • sui sedili posteriori di un'autovettura sprovvista di sistemi di ritenuta, solo se accompagnati da un adulto.

Esistono due tipi di sistemi di ritenuta, a seconda del peso e della statura del bambino:

  • seggiolino: viene fissato al sedile dell'auto per mezzo delle normali cinture di sicurezza, e il bambino viene posizionato al suo interno. Se posto sul sedile del passeggero, il seggiolino deve dare la schiena al parabrezza e il dispositivo airbag deve essere disattivato.
  • adattatore: rialzando la seduta del bambino, permette l'uso delle normali cinture di sicurezza senza pericoli per il bambino.

Dove acquistare il seggiolino a Forlì

Ecco alcuni luoghi dove è possibile comprare un seggiolino auto per bambini a Forlì:

  • Sogno del Bambino, via Pelacano, 12/A, Telefono: 054329034
  • La Birba, Viale V. Veneto, 33, Telefono: 0543093255
  • Mammamamma, Forlimpopoli, Viale G. Matteotti, 14/C, Telefono: 3917471330

Come far divertire i bambini in auto

Trasporto cani: cinture di sicurezza

Ricordiamo, infine, per tutti coloro che abbiano un amico a 4 zampe, che è possibile trasportare il nostro cane in auto utilizzando un’apposita cintura di sicurezza omologata. Sul mercato ne esistono di diverse taglie, per accontentare qualsiasi stazza, e dotate di chiusure universali per adattarsi ad ogni tipologia di veicolo.

Potrebbe interessarti

  • Acqua sempre fresca in viaggio: ecco come con i pratici frigo portatili per auto

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Feroce scazzottata in centro storico, ragazzo in coma al "Bufalini"

  • "Afferra i bambini e allarma le mamme": paura in centro. La polizia ferma un uomo

Torna su
ForlìToday è in caricamento