rotate-mobile
Politica

Elezioni, il Pd ufficializza il candidato sindaco: è Giorgio Calderoni

 "Una figura autonoma, di alto profilo professionale e morale, fuori dagli schemi - commenta il deputato Marco Di Maio -. Una persona, un progetto per cui vale la pensa spendersi". 

Giorgio Calderoni è ufficialmente il candidato sindaco del Partito Democratico alle prossime elezioni amministrative di Forlì. Venerdì sera, all'esito dell'assemblea comunale il Partito democratico ha definito la candidatura, registrando la disponibilità a candidarsi manifestata da Calderoni e, con voto unanime, ha deliberato di sostenerlo come candidato a sindaco della città di Forlì. "Tutti i membri dell'assemblea, a partire dagli amministratori in carica, dichiarano il loro pieno appoggio alla candidatura di Calderoni, nonché la loro disponibilità ad accompagnare il candidato nel percorso verso le elezioni del 26 maggio, forti dell’autorevolezza della proposta, delle capacità della persona e della sua volontà di rivolgersi a tutta la città; con lo spirito unitario che ci anima e, come tali, fiduciosi di un esito positivo", spiegano dal Pd forlivese.

Calderoni ha 69 anni, è un magistrato della giustizia amministrativa ed ora in forza al Consiglio di Stato. E' anche professore associato dell'Università di Bologna, dove insegna diritto amministrativo alla Spisa, la Scuola di specializzazione in Studi sull'Amministrazione pubblica. E' anche autore di diverse pubblicazioni specializzate. La sua residenza è a Meldola. Negli anni Settanta è stato militante di Lotta Continua, è stato poi consigliere comunale del Pds sotto la giunta di Sauro Sedioli dal 1990 al 1995 e da quel momento non ha fatto più vita politica attiva. E' stato attivamente sostenuto dall'ex sindaco Roberto Balzani.

Commenta su Facebook il deputato Marco di Maio: "Giorgio Calderoni, magistrato amministrativo, componente del Consiglio di Stato, giurista di calibro nazionale, uomo delle istituzioni e della legalità, sarà il candidato sindaco del Pd a Forlì. Una figura autonoma, di alto profilo professionale e morale, fuori dagli schemi. Una persona, un progetto per cui vale la pensa spendersi". 

Così invece Roberto Balzani: "La disponibilità di Giorgio Calderoni a candidarsi a sindaco di Forlì è una buona notizia. Giorgio, consigliere di Stato (un'altissima carica della magistratura amministrativa italiana), garantirà anzitutto serietà amministrativa e legalità e potrebbe dare alla città prestigio e autorevolezza in Romagna e in Regione. Non piacerà ai poteri forti di Forlì, che infatti hanno già scelto un altro candidato, mai io sono convinto che piacerà ai forlivesi. Forlì torna ad essere un laboratorio politico. Ci attendono mesi interessanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il Pd ufficializza il candidato sindaco: è Giorgio Calderoni

ForlìToday è in caricamento