menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abolizione dell'Imu e Iuc, il sindaco: "Per colpa del Governo i Comuni sono nel caos"

"Roma si è era impegnata a darci quanto sarebbe venuto a mancare nei nostri bilanci per effetto della cancellazione dell'imposta. Punto. Poi abbiamo scoperto, ahimè, che non era proprio tutto"

Sull'abolizione dell'Imu e l'introduzione della Tassa sui servizi, che si è poi tramutata in Imposta Unica Comunale, il sindaco Roberto Balzani, interviene così, sulla sua bacheca Facebook: “Grazie ad un'impuntatura di Berlusconi, che poi ha abbandonato il Governo, siamo in una pazzesca confusione. Lo sapevamo fin dall'inizio che tutto si sarebbe scaricato sui Comuni e che, alla fine, i nodi sarebbero arrivati al pettine: cambio di nome, ma non di sostanza. Le imposte e le tasse sono quelle, anche perché di tagli veri proprio non si vede l'ombra”.

“Immagino che, giustamente, continuando così le cose, gli elettori o si asterranno, o voteranno M5S, nella speranza che almeno alcuni elementi di moralizzazione passino nella testa di politici. Lo spettacolo di incapacità e di insipienza reso dai "reggitori dello Stato" e' devastante. E gli ufficiali di complemento che, in periferia, sono in prima in linea, hanno un solo destino: finire falciati sistematicamente, come i tenentini del 1914 e del 1915. Colpevoli o no, non importa. Sono amministratori, dunque colpevoli per definizione. Sempre”.

“L'esperimento del Governo – aggiugne Balzani - è perfettamente riuscito. La restituzione ai Comuni dell'equivalente di un'imposta abolita dal centro, infatti, non ha nulla a che vedere con il modo in cui il denaro viene speso: Roma si è era impegnata a darci quanto sarebbe venuto a mancare nei nostri bilanci per effetto della cancellazione dell'imposta. Punto. Poi abbiamo scoperto, ahimè, che non era proprio tutto: era solo una parte (la quota base del 4 x 1000). E che quindi alla differenza (nel caso di Forlì l'1,5 x 1000: ma 1/4 dell'Italia e quasi tutti i grandi comuni sono in queste condizioni) dovranno provvedere cittadini e amministrazioni, spesso per quote ridicole ma con un'incredibile complicazione di bollettini di versamento, ecc. Insomma, un pasticcio. L'esperimento è riuscito, perché alla fine responsabili di questa operazione sono considerati tutti, dai ministri agli amministratori locali: e in particolare questi ultimi, perché a loro toccherà il compito di esigere l'imposta. Che era quanto si auguravano gli strateghi politici che hanno escogitato la demagogica "abolizione dell'Imu" (assai premiante alle elezioni di febbraio 2013. Ricordate?)”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento