rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Donne

Aborto e la sentenza negli Usa, "I diritti delle donne non si toccano. Indietro non si torna"

“I diritti delle donne non si toccano. Indietro non si torna”, evidenzia Serpa.

La Corte suprema Usa ha cancellato il diritto costituzionale all’aborto dopo 50 anni, riconoscendo agli Stati americani la libertà di introdurre divieti o restrizioni in modo arbitrario e contro le donne. "La maggioranza conservatrice dell’Alta Corte voluta da Trump ha ribaltando la storica sentenza Roe v. Wade del 1973, spezzando le conquiste di libertà, diritti, salute e sicurezza delle donne, ma anche il sogno americano di emancipazione individuale e collettiva - esordisce Emma Serpa, portavoce Conferenza Donne Democratiche del Forlivese -. Il buio del retaggio patriarcale e dell’approccio reazionario contro l’autodeterminazione femminile devono essere contrastati dalle democrazie compiute per non farci inghiottire da una deriva su principi, valori e diritti non negoziabili. Per questo la Conferenza delle Donne Democratiche dell’Emilia-Romagna si ritiene mobilitata in modo permanente su una questione di civiltà per la quale tante donne prima di noi hanno combattuto". Martedì alle 18 ci sarà un presidio in Piazza Nettuno a Bologna. “I diritti delle donne non si toccano. Indietro non si torna”, evidenzia Serpa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aborto e la sentenza negli Usa, "I diritti delle donne non si toccano. Indietro non si torna"

ForlìToday è in caricamento