Politica

Aeroporto, Di Maio al ministro Lamorgese: "Potenziare le forze di polizia"

La pandemia, argomenta Di Maio, "ha rallentato la pianificazione e la programmazione dei voli, ma una volta superata si potra' viaggiare senza limitazioni"

Potenziare la presenza delle Forze di polizia all'aeroporto Ridolfi di Forli'. Lo chiede attraverso una interrogazione al ministro dell'Interno Luciana Lamorgese il parlamentare romagnolo di Italia Viva Marco Di Maio. La pandemia, argomenta, "ha rallentato la pianificazione e la programmazione dei voli, ma una volta superata si potra' viaggiare senza limitazioni". E, con l'incremento dei voli, "sara' necessario adeguare il personale di polizia dell'aeroporto con un inevitabile incremento della dotazione".

Il titolare del Viminale, prosegue il deputato, "non ha ancora predisposto i necessari rinforzi di poliziotti": gli agenti presenti dal 30 marzo scorso sono stati sottratti da reparti operativi della questura di Forlì e del commissariato di Cesena. Questi, una dozzina in tutto, "dovranno essere per forza sostituiti con rinforzi nei rispettivi reparti", ma a oggi "non c'e' stato alcun segnale di risposta. A luglio verranno trasferiti soltanto tre dipendenti, troppo poco per Di Maio che trova la situazione "assolutamente preoccupante, soprattutto in considerazione del fatto che prossimamente in aeroporto saranno previsti voli extra Schengen", con la necessita' di almeno 35 agenti.

Nel 2013 l'organico del posto di Polizia di frontiera contava non meno di 40 unita', "personale che sarebbe facilmente individuabile in tempi brevi", dato che ci sono "almeno 30 domande di trasferimento verso la provincia di Forli'-Cesena". Da qui la richiesta al ministro di chiarire "quali iniziative intenda intraprendere per provvedere a un considerevole incremento di personale della Polizia di Stato". (fonte Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, Di Maio al ministro Lamorgese: "Potenziare le forze di polizia"

ForlìToday è in caricamento