menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veronica Zanetti

Veronica Zanetti

Aeroporto, Rusticali attacca, il Pd si difende: "Sempre sostenuto Seaf"

Franco Rusticali ex presidente di Seaf ha sostenuto la mancata convinzione da parte di questa Amministrazione di portare avanti fino in fondo la sopravvivenza dell'aeroporto. Interviene Veronica Zanetti, capogruppo del Pd

Franco Rusticali ex presidente di Seaf ha sostenuto la mancata convinzione da parte di questa Amministrazione di portare avanti fino in fondo la sopravvivenza dell'aeroporto. Interviene Veronica Zanetti, capogruppo del Pd in consiglio comunale: “I fatti dimostrano, in modo incontrovertibile e senza possibilità di smentita, che in tutte le occasioni in cui il socio di maggioranza dell'aeroporto (quindi il Comune di Forlì, il Consiglio comunale, il gruppo di maggioranza, il Sindaco) ha dovuto votare delle delibere per sostenere Seaf, a differenza di altre forze politiche, non ha mai fatto mancare il proprio supporto a favore di questa infrastruttura e ha votato le ricapitalizzazioni facendosi carico di responsabilità forti”.

“Tutto questo con l'unico obiettivo di permettere all'aeroporto di giocarsi le carte ancora possibili – sostiene Zanetti - Ora, retropensieri di varia natura, che accompagnano questo pesante epilogo della società Seaf, sono sin troppo facili e retorici, ma ancora una volta ricorro a numeri e norme giuridiche per ricordare che nel 2010 la Seaf ha chiuso il bilancio con una perdita di 10 milioni di euro, che doveva essere gestita e arginata. A latere è sopravvenuto il decreto Tremonti (78/2010) che impedisce alle amministrazioni pubbliche di ricapitalizzare società con esercizi in perdita da tre anni. Allora si sono cercate strade alternative, prima attraverso la privatizzazione, poi la costituzione di Sar e infine l'interlocuzione con Sab”.

“Alcune sono state percorse con convinzione, altre con minor fiducia, ma con la preoccupazione di fondo di non lasciare nulla di intentato – conclude - Dunque non possiamo accettare illazioni prive di fondamento, così come non possiamo esimerci dal ricordare, ad esempio, che dello "scippo" di Windjet abbiamo appreso notizia solo dalla stampa, senza che fossero stati fatti i corretti e doverosi passaggi istituzionali”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento