menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, i cinesi interessati? "Sono due società del settore. La palla sta a Roma"

"Due operatori che stanno nel settore". L'assessore alle Società partecipate Guglielmo Russo ha chiarito sull'interessamento dei cinesi all'aeroporto "Ridolfi" di Forlì

"Due operatori che stanno nel settore". L'assessore alle Società partecipate Guglielmo Russo ha chiarito sull'interessamento dei cinesi all'aeroporto "Ridolfi" di Forlì, rispondendo ad un'interrogazione di Stefano Gagliardi, capogruppo del PdL, che ha ripreso l'indiscrezione secondo cui “una delegazione di cinesi nei giorni scorsi ha fatto visita all’aeroporto “Ridolfi” accompagnata da Enrica Erani, la curatrice fallimentare della Seaf, l’ex società di gestione dell’aeroporto dichiarata fallita dal Tribunale di Forlì il 2 maggio; la delegazione ha poi fatto tappa anche al “Fellini” di Rimini, il che dimostrerebbe un reale interesse ad investire in Romagna”.

Il consigliere ha chiesto "se sono stati avviati contatti con ENAC per valutare la possibilità di traghettare lo scalo  verso la privatizzazione per renderlo nuovamente funzionale a fini commerciali o per il trasporto merci; se le amministrazioni locali sono state coinvolte, in particolare se è a conoscenza di quanto sta facendo il Comune per cercare di ridare un futuro al Ridolfi; se non si ritiene opportuno riattivare i contatti con la Save, il cui abbandono fu dettato, a quanto si mormora, solo dal clima politico ostile”.

“A non tutte queste domande è possibile dare oggi una risposta - ha replicato Russo -. Il fatto che l’aeroporto di Forlì sia l’unico a chiudere in tutt’Italia è una sconfitta del territorio, tenuto conto che ce ne sono altri di messi peggio per il bilancio. Non ci sono manifestazioni di interesse formalizzate. Tramite un professionista forlivese c’è stata una visita all’aeroporto di Forlì di un gruppo cinese, fuori dai rapporti istituzionali".

Il vicepresidente della Provincia ha chiarito sulla composizione delle delegazione: "Sono due società, una di telecomunicazioni dello Stato Cinese, l’altra una società che gestisce servizi aeroportuali. Sono quindi due operatori che stanno nel settore. Hanno voluto sapere, non da noi, anche varie informazioni sul Polo Tecnologico Aeronautico. Sono d’accordo che vi sia una richiesta di incontro, a livello istituzionale, con questi potenziali investitori. Nelle prossime settimane saremo in grado di incontrarli e valutare e i loro reali interessi. Infine tutto il territorio – istituzioni e parlamentari – devono darsi da fare col ministero per risolvere la questione. La palla ora sta a Roma”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento