menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, Bartolini (Pdl) tuona contro la Regione: "Presi per i fondelli"

Il consigliere regionale Luca Bartolini (Pdl) attraverso un'interrogazione punta il dito contro l'assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri in merito all'aeroporto di Forlì

“La Giunta regionale e il Partito Democratico stanno condannando a una fine ingloriosa e immeritata l'aeroporto di Forlì: ogni promessa di sinergia prima e fusione poi, con Rimini e Bologna, è stata puntualmente disattesa. Il tempo passa, gli accordi non arrivano e per il Ridolfi si mette male". Il consigliere regionale Luca Bartolini (Pdl), che a suo tempo per il bene dello scalo forlivese aveva votato favorevolmente alla creazione della SAR (Società aeroporti di Romagna) andando in un qualche modo contro la scelta del suo gruppo, adesso attraverso un'interrogazione punta il dito contro l'assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri.

“Poichè ogni qualvolta che il PD ha messo mano nelle società pubbliche di Forlì (Sapro- Fiera- AUSL) si sono registrati soltanto fallimenti politici e non solo, visti gli sviluppi che sta avendo la gestione degli aeroporti, fui facile profeta quando dissi che avrei sicuramente peccato di ingenuità nel dare la fiducia all'operazione di salvataggio dell'Aeroporto voluta dalla maggioranza - sottolinea Luca Bartolini - di quella stessa Regione che è stata zitta quando Bologna ha scaricato il Ridolfi dopo avergli scippato i voli Ryanair, la stessa Regione che ha chiuso gli occhi quando Rimini ha strappato la compagnia WindJet all'aeroporto di Forlì, la stessa Regione che ha sempre fatto gli interessi del Marconi e che non si è mai curata dello scalo forlivese. E quando lo ha fatto, con una caterva di promesse non mantenute, evidentemente non ci ha mai creduto sino in fondo. La giunta regionale si è mossa troppo tardi: non ha saputo raccordare gli enti territoriali, non ha convinto i soci riminesi e non ha saputo agire sulle società di gestione degli scali aeroportuali".

"La Regione ha allontanato i privati interessati al Ridolfi, quando il nostro scalo poteva essere rilanciato senza troppe difficoltà, ha insistito per creare una nuova società pubblica che, dopo mille resistenze, quando è stata costituita purtroppo si è trasformata in una scatola vuota. Il sindaco di Forlì e il Pd locale, davanti a questo scenario, hanno subito passivamente i diktat di Bologna e del presidente Errani - prosegue l'esponente del Pdl - ora che hanno l'ultima carta da giocarsi in mano dovrebbero avere uno scatto d'orgoglio per tentare, almeno in extremis, di convincere la Regione , Bologna e Rimini e di salvare il Ridolfi. Noi non ci metteremo di traverso: non lo abbiamo fatto sinora e non lo faremo in futuro. Però basta prese per i fondelli: la città e il nostro territorio non lo merita. A questo punto vogliamo chiarezza e trasparenza, dal Comune e della Regione", puntualizza Luca Bartolini, che con la sua interrogazione incalza l'assessore Peri sui tempi della trattativa, sulle promesse disattese e sui problemi creati dalla Regione all'aeroporto di Forlì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento