menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, Silvestrini il 10 giugno in una lettera a Drei: "Ci auguriamo di aprire in autunno". L'ex sindaco: "Ognuno faccia la propria parte"

E' quanto ha esternato in una lettera il presidente di F.A. Srl, la società che si è aggiudicata la concessione di gestione aeroportuale del Ridolfi, Giuseppe Silvestrini all'ex sindaco della città mercuriale Davide Drei

L'auspicio di un'operatività del "Luigi Ridolfi" di Forlì a partire dall'autunno. E' quanto ha esternato in una lettera il presidente di F.A. Srl, la società che si è aggiudicata la concessione di gestione aeroportuale del Ridolfi, Giuseppe Silvestrini all'ex sindaco della città mercuriale Davide Drei all'indomani della vittoria al ballottaggio del neo primo cittadino Gian Luca Zattini. Drei ha condiviso la missiva in un post su Facebook, sottolineando come si è trattato di un saluto che ha fatto "molto piacere". "E' ora che ognuno faccia la propria parte per il nostro aeroporto e la nostra città", ha esternato l'ex sindaco.

Nella missiva Silvestrini - a nome di tutti i componenti del consiglio d'amministrazione di F.A. e di Ettore Sansavini, presidente del Gruppo Villa Maria, nei vertici della società impegnata nel rilancio dello scalo mercuriale - ha espresso a Drei "un sentito ringraziamento" per "l'importante e continuata attività istituzione e non, svolta a favore dell'aeroporto di Forlì" durante il suo mandato da sindaco.

"Le condizioni di nuova operatività del nostro scalo, che ci auguriamo possano esprimersi a partire dall'autunno di quest'anno con l'apertura ai voli passeggeri, sono frutto anche del lavoro da te svolto (riferendosi appunto a Drei, ndr), sollecitando sia il Ministero dei Trasporti, sia l'Enac affinchè emanassero un nuovo bando di gara per la concessione della gestione aeroportuale - ha scritto Silvestrini -. E' nostra convinzione che la presenza di uno scalo aeroportuale posto al centro dell'intero territorio romagnolo possa rappresentare un valido ausilio a sostegno dell'economia e delle esigenze sociali di questa comunità".

.I lavori per il ripristino dell'aerostazione sono già partiti ed anzi sarebbero a buon punto. D'altra parte la società FA Srl l'aveva detto fin dall'inizio che sarebbe stata una "rinfrescata" in una prima fase, e non lavori imponenti che avrebbero richiesto maggiori autorizzazioni. I lavori sono stati però rallentati perché è sul fronte burocratico e amministrativo che i tempi si preannunciano più lunghi del previsto. Non è certo impresa facile la ripartenza del Ridolfi, con le dotazioni del personale dello Stato, tra cui la Polizia di Frontiera e i Vigili del fuoco, per questi ultimi è stata recentemente bloccata la dotazione. Se l'aeroporto non dovesse ripartire per l'autunno, le lancette andrebbero sposate in primavera dell'anno prossimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Come eliminare l'odore di fumo in casa: ecco i consigli

Attualità

"Non più soli", quattro posti alla Misericordia di Rocca San Casciano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento