rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica

Aeroporto, Gagliardi (PdL): "La Regione aveva promessa un bando veloce"

Promesse disattese da parte dell'assessore regione ai Trasporti Alfredo Peri sulla privatizzazione dell'aeroporto di Forlì. E' l'attacco di Stefano Gagliardi, capogruppo PdL in Provincia. Ricorda il recente passato, Gagliardi

Promesse disattese da parte dell'assessore regione ai Trasporti Alfredo Peri sulla privatizzazione dell'aeroporto di Forlì. E' l'attacco di Stefano Gagliardi, capogruppo PdL in Provincia. Ricorda il recente passato, Gagliardi: “Nei primi giorni di Dicembre 2013 l'assessore regionale alla Mobilità e Trasporti Alfredo comunicava che la Regione aveva già dato parere favorevole affinché l’Enac indicesse due bandi separati per l’assegnazione delle concessioni di volo, uno per l’aeroporto di Forlì e uno per quello di Rimini, avendo anche concordato con il presidente Riggio dell’Enac di vedere le bozze di bando prima della pubblicazione”.

“Il 17 dicembre, stante la perdurante assenza del Presidente Regione Errani, lo stesso Peri su richiesta dei gruppi PDL e Lega nord, intervenendo al consiglio provinciale convocato per affrontare tra l’altro anche il tema del sistema infrastrutturale della provincia di Forlì dichiarava “Sul tema aeroporti siamo sul pezzo, ci siamo incontrati con Enac e i sindacati proprio mercoledì mattina. Quello che anche io chiedo ad Enac è di fare molto presto: gennaio è una deadline, oltre cui non si può andare. La competenza in questo caso è quasi esclusiva di Enac”, ha spiegato l'assessore, ribadendo la volontà della Regione di procedere con due bandi separati”.

“Invece è notizia di questi giorni di un ripensamento di Enac che procederebbe verso un bando che includerebbe i due aeroporti di Rimini e Forlì e dagli articoli traspare una certa preferenza per Rimini dimenticando non solo che ora il Ridolfi ha i conti a posto…ma anche il fatto che dal punto di vista funzionale e delle attrezzature, Forlì è uno dei pochi aeroporti italiani ad avere due sentieri di avvicinamento strumentali sulla stessa pista mentre per equipaggiare Rimini con le stesse funzioni occorrerebbe una spesa di decine di milioni di euro che andrebbero ad aggiungersi all’enorme debito accumulato. Chi pagherebbe visto che Enav intenderebbe investire nei prossimi anni solo in due ex aeroporti militari ovvero Verona e Ciampino?”

“Qui non si vuole una guerra fra poveri, ma si chiede che le decisioni o le scelte vengano fatte in maniera oggettiva ed è per questo che il sottoscritto consigliere interroga il Presidente per sapere se nel corso dell’incontro che si dovrebbe tenere a Bologna la settimana prossima, insieme con il Sindaco Balzani, insisterà affinchè il bando del Ridolfi venga tenuto separato da Rimini e fatto al più presto”, conclude Gagliardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, Gagliardi (PdL): "La Regione aveva promessa un bando veloce"

ForlìToday è in caricamento