rotate-mobile
Alluvione, gli aiuti

Alluvione, aiuti per 50 milioni dal Ministero delle Imprese: "Fondamentale salvaguardare i posti di lavoro"

Gli incentivi sono finalizzati alla realizzazione di iniziative imprenditoriali per interventi di riconversione e riqualificazione produttiva dei citati comuni

"Stanziati 50 milioni di euro dal ministero delle Imprese e del Made in Italy per sostenere il potenziamento dell’economia locale, la salvaguardia di posti di lavoro e l’attrazione di nuovi investimenti nei comuni dell’Emilia-Romagna, della Toscana e delle Marche coinvolti dagli eventi alluvionali del maggio 2023”. Ne dà notizia il parlamentare Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, in una nota dove esprime “soddisfazione per l’attenzione che il Governo continua a dimostrare nei confronti dei territori provati dagli effetti dell’alluvione”.

Il parlamentare indica quindi i comuni romagnoli destinatari del provvedimento: in provincia di Forlì-Cesena Bagno di Romagna, Bertinoro, Borghi, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Cesena, Cesenatico, Civitella di Romagna, Dovadola, Forlì, Forlimpopoli, Galeata, Gambettola, Gatteo, Longiano, Meldola, Mercato Saraceno, Modigliana, Montiano, Portico e San Benedetto, Predappio, Premilcuore, Rocca San Casciano, Roncofreddo, San Mauro Pascoli, Santa Sofia, Sarsina, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone, Tredozio e Verghereto. Gli incentivi sono finalizzati alla realizzazione di iniziative imprenditoriali per interventi di riconversione e riqualificazione produttiva dei citati comuni. Le domande per richiederli potranno essere presentate dal 26 marzo al 28 maggio prossimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, aiuti per 50 milioni dal Ministero delle Imprese: "Fondamentale salvaguardare i posti di lavoro"

ForlìToday è in caricamento