Giovedì, 18 Luglio 2024
Alluvione, la politica

Alluvione e donazioni, il Pd attacca Zattini: “Marcia indietro inefficace”

I consiglieri del Pd ribadiscono che, “a 75 giorni dall’alluvione, questa Giunta non ha ancora incontrato i cittadini alluvionati e pensare di comunicare con la cittadinanza solo attraverso i social appare il segnale di volersi arroccare nelle stanze del Comune senza scendere a livello reale dei problemi“

“La distanza tra questa Giunta e i suoi cittadini è abissale, la marcia indietro di Zattini sulle donazioni è inefficace”. ll gruppo consiliare del Partito democratico risponde al sindaco Gian Luca Zattini sul tema controverso della destinazione delle donazioni ricevute. Argomentano i Dem: “Il sindaco Zattini ha dichiarato che il Comune di Forlì non intende in alcun modo dare i soldi delle donazioni alle banche, che si tratta di una “bufala clamorosa”, infondata e diffusa da chi non ha capito la proposta dell’Amministrazione comunale. Peccato che giovedì scorso in Consiglio Comunale, l'assessore al Bilancio, Vittorio Cicognani, abbia dettagliatamente risposto all’interrogazione dicendo che era contrario ad interventi a pioggia e che si era individuato un percorso di prestito/mutuo con gli istituti di credito. Zattini, invece, assentatosi diverse volte durante il Consiglio, adesso afferma con nettezza che si tratta solo di “una proposta, come tante che sono circolate in queste settimane, un’idea, nulla di più”.

Proseguono i Dem: “In genere, quando un assessore di una Giunta Comunale risponde all’opposizione lo fa non per "idea personale" ma si presume a seguito di un confronto politico con sindaco e colleghi e con i tecnici dell’ente per le verifiche di fattibilità. Se così non fosse, ci chiediamo come sia possibile una presa di posizione del tutto individuale, assunta senza alcun confronto da parte di Cicognani, quantomeno con il sindaco che l’ha nominato”.

“Giovedì pomeriggio si insedia la commissione d’inchiesta sull’alluvione, fortemente voluta dalle opposizioni, che dovrà fare chiarezza su quanto avvenuto e su quanto si sta facendo per la ricostruzione del territorio e per il sostegno alle famiglie e alle imprese danneggiate - viene ricordato -. Il sindaco Zattini ha affermato che sarà il luogo deputato a trovare un percorso condiviso anche per la gestione di questi fondi. I consiglieri Dem accolgono con interesse questa affermazione perché la necessità di iniziare a lavorare fin da subito è urgente. Peccato che nella convocazione non sia stato inserito che si doveva discutere anche della gestione dei fondi, ma solo della nomina del suo presidente”.

I consiglieri del Pd ribadiscono che, “a 75 giorni dall’alluvione, questa Giunta non ha ancora incontrato i cittadini alluvionati e pensare di comunicare con la cittadinanza solo attraverso i social appare il segnale di volersi arroccare nelle stanze del Comune senza scendere a livello reale dei problemi. Se lo avessero fatto, probabilmente la proposta di far gestire le donazioni agli istituti di credito cittadini non sarebbe mai stata presentata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione e donazioni, il Pd attacca Zattini: “Marcia indietro inefficace”
ForlìToday è in caricamento