Domenica, 14 Luglio 2024
Politica

L'alluvione sfocia in polemica politica, la giunta contro Elisa Massa (Pd): "Incita alla rabbia sui social"

Una nota l'amministrazione comunale di centro-destra guidata dal sindaco Gian Luca Zattini, va all'attacco di Elisa Massa, consigliera comunale del Pd

Un commento sui social e scoppia la bufera. Le scorie del post-alluvione, a Forlì, sono anche politiche, a quanto pare. Una nota l'amministrazione comunale di centro-destra guidata dal sindaco Gian Luca Zattini, va all'attacco di Elisa Massa, consigliera comunale del Pd e vice-presidente del Consiglio comunale, che viene accusata di avere atteggiamenti poco istituzionali.

Massa, prendendo le difese dei volontari del Quartiere Romiti in risposta ad un post polemico su una pagina pubblica su Facebook, si approccia a una cittadina esasperata dicendo: “La sua giusta rabbia la indirizzi nei confronti dell'amministrazione comunale che ha compiuto, in quest'alluvione, scelte non appropriate”. Poche righe di critica politica che a quanto pare, in questo contesto di tensione, sono sufficienti per far deflagrare il caso.

Per l'amministrazione comunale tuttavia si è trattato di “una dichiarazione squallida, volta ad esacerbare gli animi in un momento in cui, per contro, tutti i rappresentanti delle istituzioni locali dovrebbero fare squadra e lavorare per la ripartenza. La consigliera del Partito Democratico, Elisa Massa, non solo non cerca di placare gli animi con toni concilianti, ma incita alla rabbia, indirizza l'interlocutore con proposito e rancore verso l’amministrazione comunale. Tanto per fare, tanto per colpire la macchina dell’emergenza e ricevere qualche applauso. Tutto ciò che un uomo o una donna dello Stato non dovrebbe fare o essere in situazioni come questa, di grande sforzo, stanchezza e frustrazione,  Massa lo fa e lo è. Con l’aggravante di rivestire il delicato e imparziale ruolo di vicepresidente del consiglio comunale. Con parole ‘urlate’, la consigliera del PD avvelena il dibattito cittadino tirando in ballo, per partito preso, il Comune di Forlì e le scelte prese in carico in queste settimane”.

Ed infine: “Non si fa scrupoli a strumentalizzare il dolore di persone più fragili, bisognose di risposte e informazioni, scosse da una situazione straordinaria che ha colpito in maniera profonda la nostra città e messo in ginocchio intere famiglie. Utilizza l’arena dei social per danneggiare una comunità intera, sperando in un voto in più alle prossime elezioni comunali e in una nota di consenso. Se questo è il Partito Democratico forlivese e le persone che si vanta di rappresentare, ne prendiamo le distanze e ne condanniamo tanto le parole, quanto l’operato. C’è un tempo per tutto, anche per fare campagna elettorale. Lasciamo al PD lo scempio di farla adesso, sulla pelle di una comunità ferita e dolorante”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'alluvione sfocia in polemica politica, la giunta contro Elisa Massa (Pd): "Incita alla rabbia sui social"
ForlìToday è in caricamento