menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ampliamento aree commerciali, Ragni (Pdl): "Idee confuse in Comune"

Il consigliere comunale del Pdl: “Quel che è accaduto con la variante per l’ampliamento delle aree commerciali è indicativo: l’amministrazione ha le idee confuse su molti temi, a partire dal commercio”

“Quel che è accaduto con la variante per l’ampliamento delle aree commerciali è indicativo: l’amministrazione ha le idee confuse su molti temi, a partire dal commercio”. Lo afferma Fabrizio Ragni, consigliere comunale del PdL. “L’ultima polemica – spiega Ragni – è stata proprio quella relativa alle medie strutture di vendita e all’ampliamento delle superfici fino a 2500 metri quadri. L’assessore Rava dice che tale ampliamento sarà possibile anche in centro, ma manca fisicamente lo spazio. La conseguenza è che le associazioni di categoria si ribellano e viene denunciato il rischio di un’ulteriore svalutazione dello stesso centro storico”.

“Quel che stona – continua Ragni – è il metodo utilizzato dal Comune. Sull’ampliamento delle aree commerciali non c’è stata una vera discussione, improvvisamente si scopre che ci sono problemi e ora è tutto congelato. Il modus operandi dell’amministrazione è questo, troppo spesso viene a mancare il confronto. Di recente è successo per la ciclabile in corso Garibaldi, per il nuovo terminal bus in zona stazione e per i biodigestori a La Caserma e Casemurate. La storia si ripete”.    


Il consigliere comunale torna ad affrontare l’argomento commercio. “Il centro è in agonia. Il Comune ha scelto di ingaggiare un esperto, Aldo Pellegrino, per vagliare le candidature di chi vuole aprire un negozio e tentare di coinvolgere i grandi marchi, trattando gli affitti con i proprietari. Aspettiamo di sapere quali saranno i risultati raggiunti da Pellegrino. Il PdL ha più volte ribadito che occorre anche ridurre il costo della sosta, come chiesto dalle associazioni di categoria, o comunque riequilibrare la proporzione tra parcheggi gratuiti e a pagamento. Una misura necessaria per portare persone in centro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento