menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ausl unica, Bartolini (PdL): "Perché solo in Romagna?"

Dibattito incandescente durante i lavori dell'ultimo Consiglio Regionale tra il Consigliere Regionale Luca Bartolini e l'assessore Regionale alla sanità Carlo Lusenti in merito alla costituenda Ausl unica della Romagna

Dibattito incandescente durante i lavori dell’ultimo Consiglio Regionale tra il Consigliere Regionale Luca Bartolini e l’assessore Regionale alla sanità Carlo Lusenti in merito alla costituenda Ausl unica della Romagna. A segnalare l'accaduto è una nota stampa del consigliere Bartolini del PdL: “Nella presentazione della interrogazione, riprendendo una parte della stessa, ho platealmente chiesto: 'Perché solo in Romagna? Perché mentre da noi si va avanti in modo spedito in Emilia l’argomento non è neppure in agenda?'”

E ancora Bartolini, che spiega: “Perché ai “parenti poveri del dopo trattino”, tramite i propri amministratori locali PD, la Regione chiede di fatto di procedere a tappe forzate a questo processo di fusione, la “Regione Emilia” mantiene inalterate le proprie tante Aziende: ben 4 aziende sanitarie nella sola Provincia di Bologna, 3 tra Modena e Reggio, altre 3 nella futura nuova Provincia di Piacenza e Parma così come anche a Ferrara rimangono attive ben due aziende sanitarie”.

Commenta Bartolini, fornendo il suo punto di vista: “L’Assessore Lusenti ha preso la parola aggirando l’ostacolo limitandosi a leggere la risposta che i funzionari gli avevano preparato dando risposte generiche ai quesiti formulati riferiti al personale. Mentre l’Assessore parlava ho interrotto più volte insoddisfatto della risposta e gli ho chiesto “’Assessore Lusenti perché solo in Romagna? Mi risponda Assessore!!!”

Quindi ancora Bartolini, narrando l'episodio: “A questo punto, l’Assessore Lusenti visibilmente stizzito ha replicato dicendo che se volevo delle risposte su questi quesiti doveva formularli con una interrogazione dimostrando, di conseguenza, di non aver neppure letto l’interrogazione che comprendeva già, alla lettera, i quesiti espressi dal Consigliere in premessa. Ho infine contestato il fatto che l’Assessore abbia voluto dare un ruolo superpartes alla Regione nella vicenda, addebitando questa volontà ai soli Sindaci delle città capoluogo della Romagna dato che, una settimana fa, per far rientrare in carreggiata il Sindaco PD di Forlì Roberto Balzani che aveva osato chiedere una pausa di riflessione, si è reso necessario un incontro urgente che si è svolto NON in Romagna bensì presso l’ufficio dello stesso Lusenti a riprova che la cabina di regia di questa operazione sia a Bologna e non in Romagna”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento