menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ausl Unica, il Pdl contro Balzani: "Ci ha tagliati fuori dal confronto"

Il consigliere regionale del Pdl Luca Bartolini attacca il sindaco, dando man forte al capogruppo del Pdl in consiglio comunale, Alessandro Rondoni

“A differenza del sindaco di Cesena e del sindaco di Savignano sul Rubicone, che sul tema dell’Ausl unica hanno democraticamente promosso rispettivamente l’organizzazione di una seduta del Consiglio comunale aperta ai cittadini ed un incontro con la popolazione, concordando entrambi con i Consiglieri regionali della provincia la partecipazione e gli interventi di questi ultimi, il sindaco Balzani ha programmato una serata pubblica in solitaria e come unico protagonista”. Il consigliere regionale del Pdl Luca Bartolini attacca il sindaco, dando man forte al capogruppo del Pdl in consiglio comunale, Alessandro Rondoni.

Rondoni, "considerato che da mesi l’opposizione chiede in Consiglio Comunale un confronto sulla realizzazione, a partire dal 2014, dell’Ausl unica di Romagna e sulle ricadute nei servizi sanitari per i cittadini del nostro territorio e visto che è stata chiesta da tempo dall’opposizione una nuova Commissione Consiliare con i vertici della sanità forlivese", chiede al sindaco "perché non ha ritenuto di coinvolgere il Consiglio Comunale nel dibattito e nella formulazione della proposta sull’Ausl unica di Romagna e come intende tutelare la sanità forlivese", visto che il sindaco parlerà dell'argomento all'incontro pubblico.

“L’incontro coi cittadini, infatti, che si terrà venerdì 18 ottobre nel salone comunale si profila come una sorta di Balzani show nel corso del quale il sindaco di Forlì, da autentico mattatore, presenta, conduce, propone e conclude. - aggiunge Bartolini - Pur proclamando anche questa volta il valore del dialogo e l’importanza della partecipazione anche se imposta con una data comunicata alla città solo due giorni prima e che personalmente non mi consente di partecipare per altri impegni precedentemente assunti, la smania di protagonismo di Balzani non gli consente di creare un’occasione autentica di confronto plurale nella quale i cittadini possano ascoltare le ragioni anche di chi la pensa diversamente dall’Amministrazione comunale e, aspetto fondamentale in democrazia, farsi un’idea di cosa sarà l’Ausl unica senza condizionamenti e senza propaganda istituzionale”.

“A Balzani piace fare il grillo parlante della città e la coscienza critica del Pd, locale e regionale. Gli piace, però, farlo in beata solitudine e senza confronto alcuno con chi dissente da lui al quale non riconosce nessuno spazio programmato come invece hanno fatto i sindaci di Cesena e Savignano negli altri due distretti. - sostiene il consigliere - Quanto all’Ausl unica, la nostra obiezione di fondo al progetto di legge della Giunta Errani è che si tratta di una proposta di legge istitutiva e non organizzativa, vale a dire che stabilisce gli assetti istituzionali (il contenitore) ma non affronta il nodo dei servizi e della loro organizzazione sul territorio (il contenuto) e per di più pensata solo per le Ausl della Romagna e con l’esclusione di quelle dell’Emilia dove anche la piccola Ausl di Imola rimarrà tale e quale nonostante a noi dicano che è indispensabile la fusione proprio perché le nostre AUSL sono troppo piccole. L’aspetto che mina la credibilità dell’intero progetto è che non esiste ancora un piano attuativo dove sia chiaro chi fa cosa e nel quale sia scritto chiaramente come verrà ridisegnata la rete ospedaliera nei diversi livelli di attività. Ciò a nostro avviso comporta importanti rischi per il mantenimento del livello di qualità attuale della sanità romagnola, costretta dalla Regione a fare da cavia. Anche con Hera ci dicevano che grande era bello e tutti abbiamo visto come è finita. Ma qui non parliamo di rifiuti o di acqua ma della salute e della vita dei cittadini”, ha concluso Bartolini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento