menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ausl Unica, arriva la proposta di referendum. Il sindaco: "E' l'ultima spiaggia"

Nel consiglio comunale di lunedì, dalle file del Pd, è arrivata la proposta di un referendum sulla Ausl unica di Romagna. L'idea è partita dal consigliere Luigi Sansavini, poi avvallata dal capogruppo Veronica Zanetti

Nel consiglio comunale di lunedì,  dalle file del Pd, è arrivata la proposta di un referendum sulla Ausl unica di Romagna. L'idea è partita dal consigliere Luigi Sansavini, poi avvallata dal capogruppo Veronica Zanetti, che mette in conto di valutare modalità straordinarie, visto che, come sottolinea Sansavini, i territori non si sono mai stati coinvolti sulla questione. E il sindaco Roberto Balzani sostiene che questa ipotesi debba essere  “un'opzione ultimativa, nel momento in cui si dovesse negare alla radice la possibilità del dibattito, cosa che io non voglio neanche considerare come possibile”.

Il primo cittadino apre il consiglio dedicato alla sanità,  dando un avvertimento alla Regione: Forlì, se non si cambia modus operandi, non ci sta. L'obiettivo del sindaco è quello di dare  una centralità a Forlì, solo ed esclusivamente fondata sul rispetto che i cittadini meritano su un argomento di questo genere. Proprio loro che sono destinatari ultimi di questi servizi. Dunque se l'Ausl Unica dovesse andare a toccare le eccellenze forlivesi si farà senza Forlì. Il sindaco non cede.

"Se non saremo convinti su tutti i dettagli non la faremo". Balzani parla delle difficoltà del Pd e della Regione, tirando in ballo il governatore Vasco Errani. In apertura di consiglio ripropone tutto il percorso verso l'Azienda sanitaria unica romagnola, dal 2009 a oggi. Se la Regione non troverà il modo di soddisfare la richiesta di partecipazione e di approfondimento tecnico, ribadita da Balzani  e dagli altri 15 sindaci del comprensorio, non si farà nulla. Balzani ricorda di nuovo la riunione del dicembre scorso, con l'assessore  regionale alla Sanità, Carlo Lusenti, che annunciò il doppio ragionamento sull'Ausl romagnola, quello politico e quello legislativo verso la scadenza del primo gennaio del 2014. Balzani ribadisce che per i territori vennero confermate garanzie di partecipazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento