Ausl, Vietina (Forza Italia): "Garantire servizi di qualità a tutto il territorio"

E' quanto afferma Simona Vietina parlamentare di Forza Italia e sindaco di Tredozio

"L'Ausl Romagna deve garantire servizi di qualità in assoluta chiarezza a tutto il territorio". E' quanto afferma Simona Vietina parlamentare di Forza Italia e sindaco di Tredozio. "Nel corso della Conferenza Territoriale Socio-Sanitaria del quattordici giugno - dice la rappresentante forzista - come riportato dagli organi di informazione, sono state poste delle domande che mi sto apprestando a formalizzare anche in forma scritta al presidente Lucchi, ma le risposte per ora giunte, non dal livello istituzionale ma attraverso la stampa, non solo non convincono ma lasciano aperte tutte le domande che sono state fatte inizialmente".

"In questi giorni - continua Simona Vietina - si è visto il sindaco di Cesena presentare, insieme al direttore generale, cinque nuovi primari che facevano parte di un gruppo di assunzioni che era stato preannunciato come numeroso. La presentazione è avvenuta non in una sede istituzionale della Ausl ma, forse per motivi a me sconosciuti, "nel salone delle feste" di quel comune, quella sala degli specchi, dove con gran seguito di pubblico venne dichiarato dal presidente della Regione Bonaccini e dall’assessore Venturi lo stanziamento di cento milioni di euro da parte della Regione per il nuovo ospedale di Cesena, stanziamento rivelatosi poi una vaga e molto incerta promessa subordinata alle decisioni statali di accollarsi o meno la spesa. E già questo la dice lunga sul modus operandi del Pd, abituato a fare grandi annunci soprattutto in campagna elettorale".

In contemporanea alla presentazione dei nuovi primari sulla stampa, sono comparse alcune considerazioni dalle quali si apprende che, su cinque concorsi e cinque nomine, abbiamo ben quattro procedure di ricorso. "Sono molte le domande - osserva il primo cittadino di Tredozio -  che su queste nomine vengono poste, anche non da me, e le risposte come al solito non arrivano. Quando in Ctss ho chiesto i numeri dei contenziosi tra dipendenti e azienda, silenzio di tomba. Sembra che il non rispondere sia la strategia dell’uomo del Pd Marcello Tonini". A questo punto la parlamentare, espressione di oltre 53 mila cittadini che l' hanno eletta deputato chiede chiarezza di intenti e di obiettivi  ai vertici dell'Ausl Romagna sul futuro della sanità locale che interessa oltre un milione di abitanti.

Potrebbe interessarti

  • Sembrano sani, ma non è vero: ecco svelati 7 alimenti da evitare per la dieta

  • Parcheggi gratuiti per future mamme e neogenitori: ecco tutte le informazioni per ottenere il pass

  • Le scale sono un dolore? Non più, grazie al montascale

I più letti della settimana

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica: ritardi fino a 3 ore e nove treni cancellati

  • Rientro dalle ferie amaro: gli rubano l'armadietto blindato con le armi e viene anche denunciato

  • Trovata senza vita in casa, aveva dei lividi. Gli accertamenti escludono la morte violenta

  • Schianto alla rotonda della tangenziale di Bussecchio: due giovani feriti

  • Taccheggiatrici seriali all'iper, la mamma poteva contare sull'aiuto della figlioletta: stanate dalla Polizia

Torna su
ForlìToday è in caricamento