menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ballottaggio, il Psi si interroga sulle sorti della casa di riposo Zangheri

Nei giorni scorsi il presidente del Consiglio d'amministrazione, Wilma Vernocchi, ha annunciato che proseguirà il processo di trasformazione in Fondazione

Paolo e Neo Bertaccini, della Federazione Psi di Forlì, s'interrogano sulle sorti della casa di riposo "Pietro Zangheri" dopo il ballottaggio. Nei giorni scorsi il presidente del Consiglio d'amministrazione, Wilma Vernocchi, ha annunciato che proseguirà il processo di trasformazione in Fondazione, sostenuto dalla vicepresidente della regione Elisabetta Gualmini, eletta il 26 maggio scorso all'Europarlamento. Tuttavia gli esponenti socialisti si chiedono se "si cercherà di portare la storica istituzione sotto il controllo pubblico togliendole l'autonomia amministrativa ignorando e tradendo le sue storiche origini".

Concludono Paolo e Neo Bertaccini: "Sappiamo bene cosa questo comporterebbe, ovvero la certa riduzione dei generosi lasciti dei benefattori che sono una peculiarità positiva dell'istituto. E l'aumento conseguente dei costi per la collettività dando per scontato, ma non lo è poi tanto, che si mantenga l'alta qualità del servizio. Sappiamo che Calderoni è favorevole alla trasformazione in fondazione così come tanti cittadini desiderano, ma Zattini e la Lega, cosa faranno? A chi sta a cuore la sorte della “ Zangheri” e quindi la sorte dei nostri anziani forse sarà bene tenere presente anche questa vicenda domenica nel segreto dell'urna".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento