menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Balzani: "Congresso radicale per togliere i vari Berlusconi del Pd"

E' un'intervista a tutto campo, fatta dalla vicina Ravenna – appena una ventina di chilometri, ma una distanza politica siderale – quella che il sindaco di Forlì Roberto Balzani ha concesso a 'Ravenna e Dintorni' e appena pubblicata.

E' un'intervista a tutto campo, fatta dalla vicina Ravenna – appena una ventina di chilometri, ma una distanza politica siderale – quella che il sindaco di Forlì Roberto Balzani ha concesso a 'Ravenna e Dintorni' e appena pubblicata. L'intervista sta facendo discutere non solo a Ravenna, ma anche a Forlì in quanto Balzani rilancia i suoi cavalli di battaglia (Hera e Ausl unica), che lo rendono una “mosca bianca” nel panorama del Pd romagnolo. D'altra parte nella stessa intervista Balzani ammette di non avere assolutamente alcuno scambio con i suoi colleghi sindaci di Ravenna, Cesena e Rimini fuori dai tavoli istituzionali per le partite di area vasta.

A Federica Angelini di “Ravenna e Dintorni” illustra le sue idee, già conosciute in città, ma poco divulgate nel circostante territorio romagnolo (quasi fosse una sorta di “cordone sanitario”), chiedendo al Pd scelte coraggiose in materia di politiche ambientali di Hera e gestione del processo di costituzione di Ausl unica.

Quindi le valutazioni sul Partito Democratico, il suo partito, che a livello locale Balzani riconosce essere “molto libero” e attivo in consiglio grazie ad un “gruppo consigliare molto giovane”. Invece, feroce è la critica nei confronti dei leader nazionale: “Penso che il Pd abbia un potenziale di militanti, elettori ma anche di amministratori di piccoli Comuni che non ha eguali. Ma al suo vertice ci sono oligarchie di tipo feudale che non sono state superate” ha dichiarato Balzani. E ancora, nella sue risposte a 'Ravenna e Dintorni': “Spero in una proposta congressuale di tipo radicale. Vorrei un partito dove ci siano vari gradi possibili di partecipazione ma dove tutti possano sentirsi a casa propria”. Di uscire dal Pd, però, non se ne parla, in quanto sarebbe come “lasciare milioni di voti ad un pezzo di casta, a persone che sono come Berlusconi”. Si ricandiderà a sindaco? Balzani, in questo caso, non si smuove dai sibillini 'non lo so' già espressi in passato: “Non lo so, perché non posso pensare di combattere contro il centrodestra, i grillini e il mio stesso partito. Con un Pd di oligarchi non posso pensare di candidarmi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento