menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bartolini (FI-Pdl): " Balzani sull'Ausl conferma tutte le mie preoccupazioni"

"Dichiarazioni di estrema gravità che riprendono puntualmente le mie continue denunce sull'opacità e sulle forzature politiche dell'istituzione della nuova Auslona". È quanto ha dichiarato Luca Bartolini

“La rinuncia del sindaco di Forlì Balzani alla ricandidatura non ci stupisce e anzi, con le sue motivazioni, dà ulteriore credibilità al nostro percorso di costruzione di una alternativa politica non più rinviabile e che deve vedere tutto il centro destra, nessuno escluso,  compatto in questo percorso. Sebbene le motivazioni di Balzani  non mi stupiscano, rappresentano comunque dichiarazioni di estrema gravità che riprendono puntualmente le mie continue denunce sull’opacità e sulle forzature politiche dell’istituzione della nuova Auslona”. È quanto ha dichiarato Luca Bartolini, consigliere regionale del Gruppo FORZA ITALIA-PDL.

“L’individuazione fatta da Balzani nella figura del presidente Errani dell’autentico regista, insieme ai tecnici della Regione, dell’operazione di fusione, con una partecipazione delle istituzioni locali di semplice contorno e con sostanziali minacce di ritorsioni politiche e istituzionali per i dubbiosi, rende giustizia delle mie quasi quotidiane  denunce di verticismo e dirigismo sul progetto di ingegneria istituzionale pensato a Bologna e sempre smentite e liquidate in questi mesi  con sufficienza da tutto il PD, Balzani compreso. La discriminazione territoriale, che vede la Romagna e i romagnoli fare da cavia al progetto, è la caratteristica più odiosa e umiliante della legge. Il riferimento di Balzani a Errani come mandate politico di sicari pronti a colpire con qualsiasi mezzo la sua credibilità amministrativa e la sua integrità istituzionale, la dice lunga sul livello di conflittualità interna al PD dopo la stragrande vittoria di Renzi. I regolamenti di conti in vista delle prossime elezioni amministrative della primavera 2014 sono solo all’inizio”, sottolinea Bartolini.

“Le gravi dichiarazioni di Balzani sul ruolo del Ravennate Errani sulla nuova AUSL, mi fanno infine affermare che, indipendentemente che trovino conferma o meno le indiscrezioni circa la probabile nomina dell’attuale direttore generale dell’Ausl di Ravenna, Andrea Des Dorides, alla carica di Direttore Generale provvisorio dell’Ausl unica di Romagna, si conferma  quanto dal sottoscritto  sempre paventato. Vale a dire che da ora in poi, anziché chiamarla AUSL della Romagna, la nuova Azienda è più corretto chiamarla con il vero nome e cognome che io anticipo da mesi: AULS DI RAVENNA ALLARGATA anche se, qualità delle prestazioni sanitarie alla mano,  è quella delle 4 con i peggiori standard qualitativi dei servizi sanitari”, chiude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento