menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio di previsione, Zattini: "Non ho ambizioni di essere Ronaldo. Voglio fare le cose per bene"

Così il sindaco Gian Luca Zattini, prendendo la parola durante la discussione in Consiglio comunale che ha preceduto l'approvazione del bilancio di precisione 2020-2022

"L'obiettivo della nostra amministrazione? Amministrare bene giorno per giorno, partendo dalle cose che i cittadini chiedono quotidianamente. Una cosa che mancava a Forlì da anni. Non ho ambizioni di essere Ronaldo". Così il sindaco Gian Luca Zattini, prendendo la parola durante la discussione in Consiglio comunale che ha preceduto l'approvazione del bilancio di precisione 2020-2022. Un intervento a 360 gradi, nel quale il primo cittadino ha toccato svariati temi. A cominciare dall'Unione dei Comuni: "Non è una novità che se avessimo vinto l'elezioni avremmo messo in agenda l'uscita, non perchè sia un mio vezzo, ma perchè ce lo chiedono i cittadini ed i colleghi sindaci".

"Tutti i 14 sindaci dell'Unione sono convinti che è un fallimento, un meccanismo che ha danneggiato l'operatività dei nostri Comuni - ha proseguito il primo cittadino -. Io l'ho vissuto per anni da sindaco di Meldola. So benissimo che ha creato una condizione di disagio assoluto nei nostri operatori e vigili urbani, che stanno lavorando in condizioni improponibili. La posizione di Forlì è chiara. Aspetto da parte dell'Unione le indicazioni che arrivano ed accompagneremo il percorso in tutte le maniere. Ho garantito il sostegno a tutti i Comuni mediante convenzioni e ogni tipo di supporto. A cominciare dal tema delle progressioni dei nostri dipendenti".

Zattini è entrato nel dettaglio dello stato del Comune di Forlì, ritornando sul discorso sulla Fiera: "Dal primo gennaio ci viene inibito l'utilizzo per le condizioni in cui è stata lasciata dopo anni di mal governo". Il sindaco si è anche focalizzato sulla situazione dell'Hotel della Città: "E' da due anni che non viene presentato un bilancio, ha una situazione debitoria incredibile e si trova in uno stato di degrado ed abbandono". "Abbiamo un'attenzione grande per il centro - ha aggiunto Zattini -. Abbiamo un'idea di rilancio del trasporto pubblico, che è un tema anche di carattere ambientale, e che deve andare nelle indicazioni che vogliono i cittadini". Capitolo aeroporto: "Gli imprenditori sono orgogliosi di essere al 100% un ente privato. Noi siamo disponibili a dare un aiuto quanto richiesto".

Argomento Università: "Rimini aveva posto un veto sull'arrivo di Medicina a Forlì e Ravenna, ma abbiamo ricucito il rapporto. Abbiamo avuto il coraggio di portare avanti le nostre decisioni". Zattini ha anche parlato dei rapporti con le altre città: "C'è bisogno di implementarli? No, perchè mi dicono i miei colleghi sindaci che non ce ne sono stati mai così frequenti e proficui come con l'amministrazione Zattini. La Fiera l'abbiamo portata a Rimini perchè crediamo in un progetto congiunto che vede la nostra Fiera Avicola insieme al Macfrut in una struttura importante come la Fiera di Rimini". Il tutto, quindi, in un'ottica di "inclusione territoriale".

Ha concluso Zattini: "Stiamo valutando col nuovo direttore generale una rivisitazione della funzionalità e la geografia degli uffici del Comune. Stiamo quindi lavorando con un obiettivo principale, facendo il nostro compitino giorno per giorno per bene. Sono concreto sui temi anche con semplicità, facendo la figura del bambinetto. Ma non ho ambizioni di diventare Ronaldo e non voglio essere ricordato per qualcosa di particolare. Vorrei essere ricordato per essere una persona per bene, che fa le cose che sa fare nella maniera più semplice e più immediata possibile". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento