Brucia la Foresta Amazzonica, i Verdi di Forlì manifesteranno a Bologna

llustrano i Verdi: "Stando ai dati dell'Inpe, l'Istituto nazionale brasiliano per le ricerche spaziali, quest'anno si è registrato l’incremento dell'83% degli incendi rispetto allo stesso periodo del 2018"

I Verdi di Forlì aderiscono alla manifestazione indetta dal movimento del sole che ride e dagli esponenti di "Europa Verde" che si terrà lunedì pomeriggio in Piazza del Nettuno a Bologna per l'emergenza incendi Foresta Amazzonica, da settimane alle prese con estesi roghi. Illustrano i Verdi: "Stando ai dati dell'Inpe, l'Istituto nazionale brasiliano per le ricerche spaziali, quest'anno si è registrato l’incremento dell'83% degli incendi rispetto allo stesso periodo del 2018. Con gli alberi va in fumo parte dello straordinario patrimonio di biodiversità amazzonico, si accumula altra CO2 in atmosfera incrementando l'effetto serra all'origine dei cambiamenti climatici, e si mette a rischio l’esistenza delle popolazioni indigene e degli animali che vivono nella Foresta".

I Verdi chiedono un intervento urgente "per bloccare gl’incendi, ritenuti per lo più di origine dolosa per fare spazio a pascoli per i megallevamenti e alle tenute agricole, una devastazione che si aggiunge alle attività di deforestazione per lo sfruttamento commerciale del legname". I Verdi e gli esponenti di Europa Verde dell’Emilia Romagna chiedono al Governo italiano di farsi interprete, al governo brasiliano e all’incontro del G7 in corso a Biarritz, "della preoccupazione della popolazione italiana per questo disastro ecologico senza precedenti che rischia di mettere in ginocchio l’equilibrio dell’intero pianeta contribuendo all’aggravamento della crisi climatica".

"Gli incendi in Siberia, lo scioglimento dei ghiacciai in Groenlandia sono messaggi inequivocabili che occorre intervenire con urgenza ed efficacia per invertire il trend dei cambiamenti climatici avviando con decisione la transizione ecologica del sistema produttivo e dei modelli di consumo, transizione che offre importanti opportunità di creazione di nuova occupazione pulita e di rilancio dell’economia in chiave di sostenibilità ambientale", concludono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento