menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bulbi alla Fondazione: "Nei grandi progetti la Regione c'è"

Bene la collaborazione per il recupero dell'architettura del Ventennio. E' la posizione che ha assunto il presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi, a seguito della presentazionedel progetto 'Parco del Novecento'

Bene la collaborazione per il recupero dell'architettura del Ventennio. E' la posizione che ha assunto il presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi, a seguito della presentazione da parta della Fondazione Cassa dei Risparmi del progetto 'Parco del Novecento'. Per Bulbi “il lavoro che la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì sta facendo per il recupero, la valorizzazione e la rielaborazione culturale del Novecento e, all’interno di questo, dell’arte razionalista - che nel nostro territorio, significa in gran parte la memoria del Ventennio fascista - è senza dubbio pregevole e ben strutturato e trova il massimo sostegno della Provincia di Forlì-Cesena. Colgo l’occasione per ringraziare la Fondazione per lo stanziamento erogato per la progettazione del recupero di Rocca delle Caminate, per un totale di 100.000 euro”.

 

Tuttavia Bulbi rimarca l'apporto della Regione, in antitesi con le parole di Piergiuseppe Dolcini che in conferenza stampa aveva bacchettato l'assenza di Bologna: “Il recupero del castello è un progetto qualificante di quest’Amministrazione e la somma destinata dalla Fondazione rientra  nel “piede locale” – il cofinanziamento dei soggetti locali pari al 30%, dove la Provincia ci mette 1.415.000 euro – che a sua volta riesce ad attivare ulteriori risorse della Regione Emilia-Romagna (il rimanente 70%), pari a circa 3,3 milioni di euro. Mi sento di dire quindi che la Regione è una grande protagonista del recupero di Rocca delle Caminate, uno dei monumenti simbolo, per il suo utilizzo storico nel Novecento, del Ventennio fascista (per quanto, l’origine della struttura sia di molto anteriore)”.

 

E ancora: “E’ vero che il finanziamento regionale perviene attraverso altri capitoli diversi da quelli della cultura, ma non meno ambiziosi e rilevanti per il territorio, quali i canali di finanziamento riguardanti i Tecnopoli. In ogni caso si tratta, in questo periodo di profonda penuria di risorse pubbliche, di finanziamenti certi e veloci per la valorizzazione in chiave universitaria e di ricerca avanzata, di una struttura da troppo tempo in stato di abbandono. Infine, fuori dall’area storica del Novecento, ma dentro quella del Comune di Castrocaro-Terra del Sole (sul quale insiste ad esempio Palazzo Pretorio), voglio ricordare i 190.000 euro di fondi europei che Regione e Provincia hanno stanziato alcuni anni fa nel più generale intervento di recupero della Fortezza di Castrocaro, in particolare nello stralcio riguardante le ‘Cannoniere medicee’, di un valore complessivo di 475.000 euro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento